sabato,Novembre 28 2020

Coronavirus, da domani a Reggio si ferma pure Hitachi

Sospesa l'attività lavorativa al fine di attuare pienamente il Protocollo siglato il 14 marzo tra Governo, parti sociali e associazioni datoriali

Coronavirus, da domani a Reggio si ferma pure Hitachi

Domani 16 marzo si ferma anche Hitachi ed anche la struttura di Reggio Calabria. La Fim continua il confronto in azienda affinché siano al meglio recepite le misure indicate dal nuovo Protocollo e dai Dpcm. Le dichiarazioni arrivano dal Coordinatore Nazionale del Gruppo Hitachi Fim Cisl Mauro Masci.

A fronte delle richieste sindacali, per Reggio anche Fim Cisl, segreteria rsu e direttivo provinciale, «l’azienda Hitachi Rail (e aziende Indotto) per la giornata di domani 16 Marzo 2020 comunica la sospensione dell’attività lavorativa al fine di attuare pienamente il Protocollo siglato il 14 marzo tra Governo, parti sociali e associazioni datoriali.

Come Fim Cisl – si legge nella nota – proseguiamo il confronto in azienda affinché siano al meglio recepite le misure indicate dal nuovo Protocollo e dai Dpcm. L’Unità di crisi aziendale è già al lavoro per assicurare in breve tempo tutte le ulteriori condizioni di sicurezza. Sempre nel rispetto del Protocollo si convocheranno inoltre gli RLS per discutere e condividere le azioni al fine di individuare le lavorazioni a rischio e sanificare tutti i siti produttivi.

La gestione per domani sarà organizzata nel seguente modo: coloro che sono in smart working continueranno a esserlo mentre per tutti gli altri lavoratori, operai e impiegati, sarà individuato un istituto contrattuale, in modo da garantire la copertura retributiva.

Per coloro i quali sono impegnati sui cantieri, saranno ridotte al massimo le attività operative, considerando che molte di esse sono a garanzia della continuità del pubblico servizio. Pertanto, per tali lavoratori saranno previste misure straordinarie per assicurare lo svolgimento delle attività in sicurezza.