lunedì,Giugno 27 2022

Coronavirus, Filt Cgil e Ultrasporti: «Rafforzare i controlli sanitari anche sulla sponda calabrese dello Stretto»

Il coordinatore per l’emergenza nell’area metropolitana di Messina, Laganda assicura che saranno potenziati i presidi sanitari sia alla rada San Francesco per i viaggiatori di Caronte & Tourist, sia al porto storico per i mezzi veloci di Blu Jet

Coronavirus, Filt Cgil e Ultrasporti: «Rafforzare i controlli sanitari anche sulla sponda calabrese dello Stretto»

«Apprendiamo che l’assenza di controlli sanitari questa mattina al porto storico è stata causata da un disguido organizzativo. Dopo la nostra denuncia siamo stati immediatamente contattati da Giuseppe Laganga, coordinatore per l’emergenza Covid 19 nell’area metropolitana di Messina, che ha spiegato che questa mattina l’assenza dei sanitari all’arrivo dei passeggeri giunti con il mezzo veloce è stato frutto di un disguido che è stato risolto subito dopo. Approntando i controlli per le successive corse della giornata».

A riferirlo i segretari di Filt Cgil e Uiltrasporti, Carmelo Garufi e Michele Barresi. I sindacati spiegano che il coordinatore Laganga ha anche aggiunto che saranno potenziati i presidi sanitari sia alla rada San Francesco per i viaggiatori che utilizzano i tragetti di Caronte & Tourist, sia al porto storico per chi si muove con i mezzi veloci di Blu Jet .

«Apprezziamo il pronto intervento del coordinatore Laganga e l’impegno a rafforzare la rete di controlli sanitari su chi attraversa le sponde dello Stretto. Ribadiamo la necessità che lo stesso avvenga anche sulla sponda calabrese, dove le nostre ripetute denunce non sono state colte con la stessa attenzione».

Articoli correlati

top