domenica,Settembre 26 2021

Coronavirus, Osservatorio sul disagio abitativo: «La Regione pubblichi bando per contributo locazione»

Il pericolo è che, senza provvedimenti adeguati, tra qualche mese, nella nostra Regione, ci saranno inevitabilmente tante famiglie sulla strada

Coronavirus, Osservatorio sul disagio abitativo: «La Regione pubblichi bando per contributo locazione»

«A fronte dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del covid-19, è urgente che la Regione Calabria, come già altre regioni, emani e renda operativo, in breve tempo, un contributo di sostegno agli affitti sul mercato privato per sostenere le famiglie a basso reddito che non sono in grado di pagare i canoni di affitto degli ultimi mesi». Lo evidenzia l’Osservatorio sul disagio abitativo.

Moltissime famiglie calabresi stanno per subire, tra i gravi effetti della crisi economica della pandemia, anche lo sfratto per morosità incolpevole. Se non ci saranno dei provvedimenti adeguati, tra qualche mese, nella nostra Regione, ci saranno inevitabilmente tante famiglie sulla strada con tutte le terribili conseguenze per la loro vita ma anche per la collettività.

Una copertura finanziaria per questo provvedimento, grazie all’impegno nazionale di Unione Inquilini, è stata prevista dal Governo con diversi provvedimenti in corso. Ma la Regione Calabria, come hanno fatto altre regioni, dovrebbe integrare i fondi del Governo con altri fondi regionali, come i finanziamenti Por Calabria 2014 – 2020 assegnati, non ancora spesi ed in fase di rimodulazione.

La gran parte delle regioni, utilizzando i fondi del Governo ed altri finanziamenti, hanno già emanato i bandi per il contributo affitto a favore delle famiglie a basso reddito ed hanno anche sospeso il pagamento dei canoni degli alloggi erp di proprietà regionale.

In alcune regioni, i comuni hanno già risposto ai bandi regionali con avvisi rivolti alle famiglie.

Le regioni hanno operato queste scelte coerentemente con la richiesta avanzata al Governo l’8 aprile in Conferenza delle Regioni di destinare 550 milioni di euro per contributi affitti a favore delle famiglie a basso reddito e di sostenere la realizzazione di nuove case popolari.

I primi finanziamenti del Governo sono già disponibili e gli altri arriveranno nei prossimi giorni. La Regione Calabria dovrebbe aver già ricevuto dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti la somma di euro 384.736,45, ai sensi del Decreto Ministeriale del 23 dicembre 2019,con il quale si è deciso il riparto alle regioni dell’annualità 2019 del fondo di euro 46.100.000.

Ai sensi dell’articolo 65 comma 2-ter della legge 24 aprile 2020 nr 27 di conversione del decreto Cura Italia il Governo, attingendo per l’annualità in corso a due Fondi, ha destinato alle regioni complessivamente 69.500.000 di euro.

La Regione Calabria, riceverà tra pochi giorni il finanziamento di 828.606,80 euro che sommato al precedente sarà di 1.213.343,25 euro e secondo quanto stabilito dalla legge 27/2020 entro trenta giorni dal 29 aprile deve erogare ai comuni le somme ricevute.

Nel prossimo decreto legge il Governo dovrebbe stanziare circa 100 milioni di euro per integrare il contributo affitti e quindi la Regione dovrebbe ricevere un ulteriore finanziamento governativo di circa 1,9 milioni di euro, che sommato a quello già deciso sarebbe complessivamente di circa 3,1 milioni di euro.

La situazione di assoluta necessità in cui versano molte famiglie calabresi e quanto previsto dalla legge n. 27 del 24 aprile 2020, impone che la Regione Calabria in tempi brevissimi pubblichi un bando per il contributo affitti impegnando il finanziamento del Governo di 1.213.343,25 euro, integrandolo con i fondi Por 2014 – 2020 assegnati e non spesi e successivamente con il finanziamento del nuovo Decreto Legge. Dopo il provvedimento regionale spetterà ai comuni attivarsi celermente per dare seguito sul territorio all’erogazione del contributo per le famiglie che non hanno potuto pagare gli ultimi canoni di affitto. Ci aspettiamo che l’ente regionale ed i Comuni attivino procedure urgenti, agili e di immediata applicabilità in modo che i contributi arrivino in breve tempo alle famiglie in difficoltà.

La Regione Calabria deve, inoltre, sospendere, da subito e per tutto il periodo di pandemia, i canoni degli alloggi erp di sua proprietà, come ha già fatto la gran parte degli enti proprietari di alloggi erp, compreso il Comune di Reggio Calabria.

L’Osservatorio sul disagio abitativo ha trasmesso ieri alla Presidente Santelli e a tutti i Consiglieri Regionali la richiesta di pubblicazione del bando affitti e della sospensione dei canoni degli alloggi popolari.

Articoli correlati

top