venerdì,Ottobre 30 2020

Coronavirus, il laboratorio di Locri (per ora) non analizzerà i tamponi eseguiti in ospedale

Si attende ancora il via libera del Ministero. Chiesta dal direttore Bray priorità assoluta a via Willermin per l'esecuzione delle urgenze locresi

Coronavirus, il laboratorio di Locri (per ora) non analizzerà i tamponi eseguiti in ospedale

Il laboratorio analisi dell’ospedale di Locri per ora non analizzerà i tamponi eseguiti nella struttura di contrada Verga. E’ quanto si evince da una disposizione di servizio inviata dal direttore sanitario dell’Asp di Reggio Calabria Antonio Bray al direttore del servizio di Protezione e Prevenzione, e al responsabile del laboratorio di via Willermin.

Con il provvedimento si dispone che i pazienti in attesa di ricovero ospedaliero, fermo restando il percorso Covid e la loro provvisoria osservazione protetta in Astanteria, eseguano il tampone di pre-ospedalizzazione con invio immediato dello stesso in codice U, il codice che indica la priorità assoluta per l’esecuzione dei tamponi urgenti. «Tale attivazione – si legge – consentirà di ridurre l’attesa dei pazienti in ricovero e il rischio clinico epidemiologico dei pazienti sospetti in ambito domiciliare».

Secondo quanto si è appreso il provvedimento è stato reso necessario in attesa del via libera del Ministero della Salute alla richiesta del Dipartimento Regionale di effettuare test Covid a Locri, ad oggi non ancora arrivato.