mercoledì,Ottobre 20 2021

Coronavirus a Reggio Calabria, Delfino e Quartuccio: «Niente Tosap per il 2020? Provvedimento necessario»

Presidente del consiglio comunale e il consigliere sul provvedimento che prevede la gratuità previa autorizzazione dell’occupazione di suolo pubblico per l'anno in corso in modo da sostenere il rilancio delle attività produttive

Coronavirus a Reggio Calabria, Delfino e Quartuccio: «Niente Tosap per il 2020? Provvedimento necessario»

«Apprendiamo delle lodevoli intenzioni del governo che – dichiarano i consiglieri comunali di Reggio Caalbria Delfino e Quartuccio –, nel prossimo consiglio dei ministri previsto a breve, adotterà un piano da 3,5 miliardi di euro di interventi utili a ristorare le perdite di gettito là dove si sono effettivamente verificate.

Nella fattispecie – osservano i due consiglieri comunali – riteniamo doveroso richiamare l’attenzione sulla previsione, da parte del provvedimento, di rendere gratuita previa autorizzazione l’occupazione di suolo pubblico per tutto il 2020 in modo da sostenere il rilancio delle attività produttive. È utile specificare che il fondo servirà anche a rendere ristoro per i mancati introiti ai comuni che cederanno suolo alle imprese attraverso le forme individuate dagli uffici preposti.

Grazie a questa intuizione del governo – continuano Delfino e Quartuccio – i comuni, che da sempre rivestono un ruolo importante per i cittadini essendo gli enti locali più vicini, potranno assegnare a bar e ristoranti spazi oggi occupati per esempio dalle strisce blu per i parcheggi a pagamento, così da facilitare la ripresa delle attività economiche in vista della probabile riapertura del 18 Maggio.

Non solo gratuità degli spazi pubblici, dunque, ma anche maggiorazione di questi. Da orgogliosi amministratori di questa città, – esclamano i consiglieri – non possiamo che accogliere con favore il provvedimento che, alla luce delle innumerevoli difficoltà riscontrate dal mondo economico e produttivo, risulta essere un tassello certamente utile per la ripresa, il rilancio e lo sviluppo delle attività economiche che, detto con estrema chiarezza, sono quelle che più hanno subito e stanno continuando a subire gli effetti dell’emergenza sanitaria.

L’amministrazione comunale – concludono i consiglieri – sta facendo e continuerà a fare tutto il possibile per sostenere il rilancio della città in tutti i suoi fronti attraverso una comunione d’intenti con istituzioni, realtà associative e società civile».

Articoli correlati

top