mercoledì,Novembre 25 2020

Coronavirus, arriva un test per distinguerlo dall’influenza

É stato messo a punto dall'istituto Spallanzani che avvierà la sperimentazione dei nuovi test per fugare i sospetti di Covid quando il picco influenzale crescerà ulteriormente

Coronavirus, arriva un test per distinguerlo dall’influenza

Un test per distinguere il covid dall’influenza. A metterlo a punto è stato l’istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani. E a dare l’annuncio Così l’assessore regionale alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato che ha chiarito: «Presto lo Spallanzani sperimenterà i test naso-faringei in grado di distinguere tra influenza stagionale (sia di tipo A che di tipo B) dal Covid-19. Uno strumento che, se validato, sarà preziosissimo questo inverno».

Il test

Nello specifico il test si basa su un tampone naso-faringeo ed è in grado di discriminare fra il coronavirus e diverse forme di influenza, sia quella di tipo A sia di tipo B. al momento Il tampone naso-faringeo classico è un test molecolare dai tempi lunghi che chiarisce l’eventuale positività al coronavirus Sars-Cov-2. Per sapere se si ha l’influenza e di che tipo sono necessari altri esami, sempre sul campione prelevato. Con il nuovo test, ancora da convalidare, sarà possibile in un unico esame rilevare la positività al coronavirus Sars-Cov-2 o a virus influenzali (o entrambi).

Negli Stati Uniti questo genere è già stato autorizzato lo scorso settembre 2020 dall’autorità sanitaria Food and Drug Administration statunitense. Anche in Italia sono arrivati test di questo tipo e un esempio è rappresentato da AG 19 Combo Rapid Test Swab.

Si tratta di un tampone rapido, più veloce di quello classico, che si basa sulla ricerca degli antigeni (le proteine) del virus mentre nel tampone tradizionale (detto molecolare) si cerca la struttura, cioè l’rna virale, di Sars-Cov-2. In generale, il problema dei test antigenici rapidi è la minore accuratezza rispetto a quelli molecolari tradizionali. L’azienda produttrice però riporta un’elevata precisione dello strumento, che comunque dovrà essere confermata dalle sperimentazioni.