mercoledì,Novembre 25 2020

Coronavirus nella locride, anche le associazioni chiedono di processare i tamponi a Locri

Roberto Ieraci presidente dell'associazione culturale " Nuovi Orizzonti per il Sud sposa la richiesta avanzata dai sindaci della locride

Coronavirus nella locride, anche le associazioni chiedono di processare i tamponi a Locri

«Mi unisco alla richiesta fatta a gran voce dai Sindaci della Locride, per ribadire la necessità di dover processare i tamponi Covid presso il Laboratorio di Analisi dell’Ospedale di Locri, visto anche l’evolversi della situazione epidemiologica che in modo preoccupante sta interessando il nostro territorio». E’ quanto afferma in una nota Roberto Ieraci Presidente dell’Associazione Culturale ” Nuovi Orizzonti per il Sud”.

«La procedura che vede che i tamponi vengano inviati a Reggio per essere analizzati e dopo anche 2/3 giorni venire comunicato l’esito non è accettabile anche in virtù della gravità del fenomeno, che non permette in questo modo di poter agire tempestivamente nell’individuare i contatti avuti dai medesimi e quindi, creando maggiori situazioni di pericolo e preoccupazione. Si pensi anche agli ammalati costretti ad aspettare ore o addirittura giorni nel Pronto Soccorso , perché devono ricevere i risultati dei tamponi prima di poter accedere alle cure mediche. Mi domando: Perché dopo la prima ondata di contagi non si è preso atto della gravità dell’epidemia e non si è provveduto ad attrezzare ed adeguare i vari Ospedali, tra cui quello di Locri che copre un bacino di utenza di circa centocinquanta mila persone?

Possibile che debbano essere sempre i poveri cittadini a dover pagare la cattiva gestione  che in questi anni ha affossato la sanità calabrese mettendo anche a  rischio  il diritto costituzionalmente garantito come quella della salute.  Mi auguro che i vertici dell’azienda sanitaria non lascino cadere nel vuoto questo “grido” che viene dal cuore della Locride , e si attivino al più presto in maniera concreta a risolvere questa incresciosa situazione, attuando gli adeguati atti che permettano al Laboratorio di Analisi dell’Ospedale di Locri di poter processare i tamponi Covid».