martedì,Dicembre 1 2020

Coronavirus, Conte: «Ci saranno 3 aree con tre scenari di rischio. Nuove misure necessarie entro mercoledì»

Chiusura di mostre e musei a livello nazionale, e di centri commerciali nel weekend e nei giorni festivi. Il Cts torna a riunirsi domani

Coronavirus, Conte: «Ci saranno 3 aree con tre scenari di rischio. Nuove misure necessarie entro mercoledì»

«Sono necessarie restrizioni prima di mercoledì». Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo al Senato sulle nuove misure anti-Covid. Ed ha aggiunto «Indicheremo 3 aree con tre scenari di rischio. Limiti per la circolazione in tarda serata». Tra le altre novità Dad per le scuole di secondo grado, anche al 100%; chiusura di mostre e musei a livello nazionale, e di centri commerciali nel weekend e nei giorni festivi, ad eccezione di farmacie, parafarmacie, alimentari e tabacchi.

Intanto è stato anticipato a domani il monitoraggio settimanale della cabina di regia del ministero della Salute sulla situazione epidemiologica in Italia. Dei nuovi dati si discuterà nella riunione del Comitato tecnico scientifico prevista domani pomeriggio alle 16.

Situazione dei vaccini

«Il ministero della Salute sta lavorando a un piano di distribuzione dei vaccini». Il premier Conte ha chiarito «Favoriremo le fasce della popolazione più fragili e vulnerabili e gli operatori più esposti al pericolo e tra le fasce più vulnerabili il governo considera anche le persone più anziane. Sono i nostri cari che hanno realizzato la ricostruzione del Paese dopo le rovine del Secondo conflitto mondiale. Sono i nostri genitori, i nostri nonni che con laboriosità e spirito di iniziativa hanno consentito il miracolo economico».