lunedì,Novembre 23 2020

Coronavirus a Gioia Tauro, sale a 54 il numero dei positivi

L'allarme del sindaco Alessio: «L'epidemia sta galoppando. Cotticelli si dimetta subito»

Coronavirus a Gioia Tauro, sale a 54 il numero dei positivi

Sale a 54 il numero dei casi positivi di Covid a Gioia Tauro. A darne notizia, attraverso la sua pagina Facebook, è il sindaco Aldo Alessio. «L’epidemia sta galoppando nella nostra Città – scrive il primo cittadino – Inoltre temiamo siano numerosi i cittadini che non hanno dichiarato la loro positività o che nascondono di avere avuto contatti con soggetti positivi. La situazione è drammatica e sta precipitando».

«Siamo in piena emergenza epidemica e senza un piano Covid-19 da parte del Commissario regionale alla sanità Cotticelli. Nell’intervista ha dato uno spettacolo indegno (così come quello all’epoca di Pallaria alla protezione civile). Si dimetta subito. Ieri sera tutti i 377 aindaci calabresi, per il tramite l’Anci regionale, hanno inviato un documento unitario al Governo Centrale e alla Giunta regionale della Calabria con il quale chiedono di uscire subito dalla Zona rossa, di dare un maggiore ristoro economico a tutti gli operatori dei settori chiusi per Covid-19, di assicurare la cassa integrazione a tutti i dipendenti sospesi; di attivare tutte le misure che possano fare accrescere la disponibilità di posti letto in terapia intensiva e di migliorare l’efficienza quantitativa e migliorativa della capacità di esecuzione dei tamponi e di poter continuare a utilizzare i lavoratori percettori di mobilità in deroga.Questa sera alle ore 17 con i Sindaci della Città Metropolitana ci siamo dati appuntamento davanti alla Prefettura di Reggio Calabria per sollecitare il Governo e la Regione a prendere i dovuti provvedimenti affinché la Calabria possa rinascere».