lunedì,Novembre 30 2020

Coronavirus a Bovalino, nuovi sei positivi. Sono in tutto 23 i casi attivi

Il sindaco: «Sono 37 i guariti. I nuovi casi sono soggetti che erano già in isolamento da diversi giorni e che erano in attesa dell’esito del tampone»

Coronavirus a Bovalino, nuovi sei positivi. Sono in tutto 23 i casi attivi

«Informiamo la cittadinanza che nella giornata odierna sono stati riscontrati 6 nuovi casi di positività al Covid-19 a Bovalino». Così l’amministrazione comunale.

«È stato riscontrato un nuovo guarito. Ad oggi, dunque, sul territorio comunale ci sono 23 casi attualmente attivi e 37 guariti. I nuovi casi sono soggetti che erano già in isolamento da diversi giorni e che erano in attesa dell’esito del tampone. Come anticipato nella diretta di ieri, infatti, l’ingente numero di tamponi che vengono inviati dalla Locride ai laboratori fa sì che ci siano ritardi nell’esecuzione degli stessi.

È un problema diffuso di cui abbiamo parlato nella diretta di ieri e di cui abbiamo discusso durante l’assemblea dei sindaci della Locride: questo, tuttavia, non toglie che ad oggi il numero dei casi positivi ACCERTATI e UFFICIALI comunicati dall’Asp siano questi! Ovviamente restiamo in attesa dell’esito di altri tamponi. Le condizioni di tutti sono complessivamente buone, sono asintomatici o presentano qualche sintomo. Di questi solo uno si trova ricoverato».

Come sempre abbiamo fatto, anche prima di altri e in tempi in cui i contagi erano ancora bassi, raccomandiamo a tutti di tenere altissima l’attenzione! Non finiremo mai di dire che è ESSENZIALE, ai fini del contenimento del contagio, il rispetto delle regole fondamentali:  l’obbligo di utilizzo corretto della mascherina, sia all’aperto e sia al chiuso, il divieto di assembramento. l’obbligo di igienizzare le mani ed evitare contatti o abbracci. Come sempre esprimiamo vicinanza e solidarietà alle persone risultate positive e a coloro che sono in quarantena precauzionale. Continueremo a lavorare e a batterci per garantire a tutti i cittadini l’assistenza necessaria: il momento per la Calabria e per l’Italia non è facile. Stiamo facendo tutto quello che è in nostro potere con gli strumenti che attualmente abbiamo.  Confidiamo nella totale collaborazione di tutti per contrastare la diffusione del Covid-19.