domenica,Novembre 29 2020

Motta S. G., guarito il più giovane fra i contagiati. Ma aumentano i casi

Individuati locali idonei per i tamponi rapidi. Ad oggi sono 16 le persone positive nel comune della fascia jonica reggina

Motta S. G., guarito il più giovane fra i contagiati. Ma aumentano i casi

Si registra una guarigione tra i soggetti risultati positivi a Motta San Giovanni nelle ultime settimane. Il più giovane tra i contagiati, sottoposto insieme alla famiglia a ripetuti controlli dall’Asp, è risultato infatti negativo.

Aumentano, tuttavia, i casi che il Nucleo di monitoraggio presso la Prefettura comunica quasi quotidianamente al Comune. Ad oggi risultano sedici soggetti positivi sul territorio comunale. Di questi, quindici sono in quarantena domiciliare mentre solo per uno, anche se in miglioramento, permane lo stato di ricovero in ospedale.   

L’Amministrazione comunale, coinvolto il Centro Operativo Comunale per l’Emergenza Coronavirus, riservandosi di individuare anche ulteriori siti per servizi giornalieri e di eventuale emergenza, ha stabilito di mettere a disposizione dell’Asp, della Protezione Civile e dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta i locali del centro sociale “Paolo Capua” di Lazzaro per garantire i tamponi rapidi che dovrebbero essere disponibili nelle prossime settimane.

L’Ufficio Politiche sociali del Comune è quotidianamente in contatto con i soggetti risultati positivi e in quarantena domiciliare, prestando assistenza e supporto.

I soggetti in situazione di difficoltà possono contattare l’Ufficio politiche sociali del Comune al numero telefonico 0965718104 ([email protected]) o la Protezione Civile “Garibaldina” ai numeri 0965718130 – 3392944028”.

Si invita la cittadinanza ad osservare le disposizioni dettate per prevenire e contrastare la diffusione del Coronavirus, a prestare la massima attenzione, a rispettare il distanziamento, a indossare sempre la mascherina e ad uscire di casa solo per esigenze reali.