giovedì,Ottobre 21 2021

Locri, Calabrese nell’esecutivo della conferenza dei primi cittadini dell’Asp

Insieme a lui fanno parte il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà e altri quattro primi cittadini delle altre aree omogenee della provincia reggina

Locri, Calabrese nell’esecutivo della conferenza dei primi cittadini dell’Asp

Dopo quattro anni, lunedì mattina verrà formalmente, e finalmente, ricostituito il Comitato dei Sindaci della provincia di Reggio Calabria quale organo esecutivo della Conferenza dei Sindaci del territorio di competenza dell’Asp. Un organo importante che svolge funzioni di indirizzo, proposta e controllo sull’operato dell’Asp per come previsto dalla relativa normativa regionale. 

«L ‘Assemblea dei sindaci della Locride – annuncia Calabrese- mi ha indicato con voto unanime e quindi farò parte, insieme ad altri quattro sindaci delle altre aree omogenee della provincia di Reggio Calabria, dell’importante Comitato di Rappresentanza quale organo esecutivo della Conferenza dei Sindaci».

La ricostituzione del Comitato, in uno dei momenti più difficili della sanità reggina, rappresenta certamente un segnale importante per poter condividere con l’Asp, il Commissario Longo e la Regione Calabria, la RIORGANIZZAZIONE della rete sanitaria ospedaliera e territoriale su tutto il territorio dell’area metropolitana.

«In questa importante e deputata sede – afferma il primo cittadino locrese- continuerà quindi l’importante battaglia che ha visto i sindaci protagonisti di una strenua difesa e rivendicazione del diritto alla salute per i cittadini dei territori rappresentati.

«Ringrazio tutti i colleghi sindaci della Locride – continua Calabrese- che mi hanno unanimemente indicato a rappresentarli e a ricoprire l’importante e prestigioso ruolo. Una fiducia che ripagherò continuando ad insistere e proporre una nuova organizzazione della sanità per il territorio reggino considerato che quanto messo in campo fino ad oggi non ha portato agli attesi risultati e creato un disagio diffuso tra i cittadini e un divario tra ricchi e poveri. L’impegno all’interno del Comitato di Rappresentanza della Conferenza dei Sindaci reggini sarà certamente massimo e finalizzato a un costante confronto fondamentale per raggiungere l’importante obiettivo di una sanità di qualità per come giustamente preteso dai cittadini».

Articoli correlati

top