sabato,Giugno 15 2024

Taurianova, la Pro Loco non presterà più volontariato al Centro vaccinale

Ad annunciarlo il presidente Nello Stranges, spiegando l’impossibilità per «imminenti impegni istituzionali»

Taurianova, la Pro Loco non presterà più volontariato al Centro vaccinale

La Pro Loco “Taurianova nel cuore” non presterà più volontariato al Centro vaccinale di Largo Bizzurro. Ad annunciarlo, sulla pagina Facebook dell’associazione, il presidente Nello Stranges, spiegando anche le motivazioni che hanno spinto la Pro Loco a terminare la collaborazione. «Imminenti impegni istituzionali della nostra Pro Loco e improrogabili impegni di studio dei tanti nostri giovani volontari – ha spiegato Stranges – ci obbligano a concludere la nostra missione che, vogliamo ricordare, è stata fatta nel pieno rispetto dei valori del volontariato, in modo assolutamente gratuita.

Da sei anni la nostra Pro Loco si è resa protagonista di tantissimi eventi e iniziative solidali per la comunità. Negli ultimi due, nonostante un mostro invisibile e subdolo ci ha costretti a vivere costantemente avvolti nella paura e nell’angoscia, abbiamo dato vita a numerosissime e importanti iniziative a favore dei più deboli. Era il 5 aprile, quando l’assessore Maria Fedele ci ha chiesto di coinvolgere i soci della nostra Pro loco nella nuova gestione del centro vaccinale. Seppur avvolti da giustificate paure, ma con la determinazione che da sempre ci contraddistingue, non ci siamo tirati indietro e abbiamo accolto con entusiasmo questo nuovo, difficile e stimolante impegno».

Stranges ha raccontato di aver iniziato «la nostra avventura al Centro vaccinale con tanti timori e tante incertezze; giorno dopo giorno però, gli apprezzamenti della gente per il nostro modo di agire con amore verso il prossimo, per la nostra disponibilità, per il garbo che abbiamo utilizzato nei confronti di tutti gli utenti, ci ha fatto prendere consapevolezza che stavamo facendo qualcosa di straordinario. Giorno dopo giorno, ci siamo resi conto che il nostro impegno, la nostra dedizione e la nostra serietà si stava rivelando, unitamente al grande lavoro dei sanitari, utile a rendere il Centro vaccinale di Taurianova il fiore all’occhiello dell’intera Calabria.

I miglioramenti e i continui elogi al Centro vaccinale sono il frutto di un grande lavoro di squadra e di sinergia tra tutte le componenti che operano al suo interno. Noi, nel nostro piccolo – ha concluso il presidente – siamo molto soddisfatti e contenti del nostro contributo. L’unità e il lavoro di squadra, è da sempre lo spirito che ci unisce e ci lega. La nostra voglia di trasmettere e donare solidarietà, la nostra immensa forza che alimenta la passione del volontariato che considero una fiamma che non teme né vento e né tempesta, una fiamma che mai nessuno riuscirà a spegnere nel nostro cuore e nella nostra testa».

top