domenica,Maggio 22 2022

Nuova Oncologia di Locri, Auddino (M5S): «Passi avanti per il progetto che seguo fin dall’inizio»

Ieri l'assemblea dei sindaci della Locride con l'associazione Angela Serra

Nuova Oncologia di Locri, Auddino (M5S): «Passi avanti per il progetto che seguo fin dall’inizio»

«Ieri si è partiti con la campagna di sensibilizzazione per la costruzione del nuovo polo di Oncologia dell’ospedale di Locri». Ad annunciarlo, il senatore del Movimento 5 Stelle Giuseppe Auddino. «Insieme all’Associazione Angela Serra, con il prof. Massimo Federico e il dott. Attilio Gennaro, e grazie alla preziosa collaborazione del dott. Condemi e l’Asp di Reggio Calabria, il progetto va avanti – ha spiegato -. Con la campagna “Dai un volto ad un sogno”, tutti i cittadini potranno dare il loro contributo per concretizzare e raggiungere questo bellissimo traguardo, importantissimo per la sanità pubblica calabrese.

Ho creduto fin da subito al progetto dell’associazione Angela Serra, tanto da proporlo convintamente al Commissario dell’Asp di Reggio Calabria subito dopo aver conosciuto l’idea progettuale dell’associazione alcuni mesi fa, con estrema fiducia nel professor Federico e nel dottor Gennaro, registi e veri “animatori”, con la loro sapienza medica, dei progetti che con successo propongono da tempo in Italia e, per nostra fortuna, da alcuni anni anche in Calabria.

Il progetto del nuovo Polo oncologico è un ottimo viatico per uscire dal buio della carenza dell’offerta sanitaria che attanaglia il nostro territorio purtroppo da troppo tempo ormai. Mi spiace non poter essere stato presente ieri: il mio dovere di grande elettore mi tratterrà qui a Roma ancora per qualche giorno, in Parlamento in seduta comune, per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, passaggio istituzionale fondamentale per le nostre istituzioni.

Il mio impegno per una nuova Sanità di eccellenza continuerà insieme all’associazione Angela Serra, con l’Asp di Reggio Calabria e con tutti i sindaci che sentiranno l’urgenza e la necessità di collaborare, con il sottoscritto, il mondo dell’impresa e insieme alla società civile per contribuire a migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini, offrendo loro un servizio sanitario di eccellenza. Non mi resta – ha concluso – che augurarci buon lavoro e darci presto un nuovo appuntamento appena sarò rientrato in Calabria per continuare ad operare tutti insieme con l’associazione, nell’esclusivo interesse dei nostri concittadini e per la tutela del diritto alla cura».

top