sabato,Gennaio 28 2023

Polistena, inaugurato stamattina il nuovo Pronto soccorso

Presente il governatore Occhiuto, il consigliere regionale Mattiani, l'ex senatore Auddino e il sindaco Tripodi. I lavori di restyling sono costati 155.000 euro

Polistena, inaugurato stamattina il nuovo Pronto soccorso

È stato inaugurato questa mattina il Pronto soccorso dell’ospedale di Polistena. All’inaugurazione ha preso parte il presidente della Regione Roberto Occhiuto, il commissario straordinario dell’Asp di Reggio Calabria Lucia Di Furia, il direttore del Pronto soccorso Franco Moschella e il progettista Pasquale Ferraro. Presenti anche il sindaco di Polistena Michele Tripodi, il consigliere regionale Giuseppe Mattiani, l’ex senatore Giuseppe Auddino, i primari, i medici e sindacalisti.

I lavori di restyling sono costati 155mila euro, e hanno visto la rigenerazione dei percorsi di accesso, la realizzazione ex novo della Camera calda, di una zona filtro per lo smistamento dei vari codici, nonchè il rifacimento dell’accessibilità pedonale per arrivare al triage e all’accettazione. Il Pronto soccorso è ora dotato di nuove tecnologie, tra le quali un ecografo di ultima generazione, inoltre sono previsti anche 6 posti di Obi, mentre sono previsti nuovi letti.

Mattiani: «Proseguiremo con gli interventi di edilizia»

«Oggi con il presidente Roberto Occhiuto all’inaugurazione del nuovo pronto soccorso dell’Ospedale di Polistena. In brevissimo tempo sono stati eseguiti importanti lavori di ristrutturazione che ne hanno completamente ridisegnato i locali, in un’ottica di funzionalità e modernità. Un impegno costante quello del presidente e di tutto il Governo regionale, volto a restituire a tutti i calabresi e, nella specie, ai cittadini della Piana di Gioia Tauro, una sanità all’altezza dopo anni e anni di abbandono». Sono quetse le parole del consigliere regionale Giuseppe Mattiani, che questa mattina ha partecipato all’inaugurazione del nuovo Pronto soccorso dell’ospedale di Polistena.

«Per anni a Polistena i nostri medici e infermieri hanno dovuto affrontare le emergenze in situazione di disagio, non soltanto per le carenze di organico, ma anche per le precarie condizioni strutturali. Da oggi non è più così. Mi sento di ringraziare, ancora una volta, il presidente Roberto Occhiuto, la dott.ssa Di Furia, Commissaria Asp di Reggio Calabria, tutti i tecnici degli Uffici dell’azienda reggina e tutti i lavoratori che, con grande sacrificio, hanno riconsegnato l’opera funzionante nella sua interezza in tempi celerissimi.

Proseguiremo con gli investimenti in edilizia sanitaria a Polistena, ma non solo. Inoltre, attenzione sempre alta sul Nuovo Ospedale della Piana con sede a Palmi. Proprio per quanto riguarda il N.O.P. per la prossima settimana è stata convocata la conferenza dei servizi per la definizione del Piano di gestione delle terre del progetto del nuovo ospedale. Trattasi di un passaggio fondamentale per l’esatta definizione delle varianti progettuali, l’aggiornamento del Piano Economico Finanziario della Concessione e la successiva approvazione dei progetti definitivo ed esecutivo dell’opera Andiamo avanti, c’è tanto da fare ancora!».

Auddino: «Oggi giornata importante»

«Era il 5 marzo 2021 quando il commissario di allora dell’Asp di Reggio Calabria e i tecnici dell’azienda venivano da me invitati a fare un sopralluogo per verificare le condizioni molto critiche in cui versava il Pronto soccorso dell’ospedale di Polistena e per pianificare un nuovo e moderno Pronto soccorso», ha affermato a margine dell’inaugurazione Giuseppe Auddino, senatore uscente del M5S.

«Oggi l’inaugurazione, dopo aver completato i lavori di rifacimento del Pronto soccorso nei tempi previsti come da cronoprogramma.
La mia iniziativa politica per il nuovo Pronto soccorso, partita in piena pandemia nel 2021 è continuata con i successivi commissari fino ad arrivare all’attuale commissario dell’Asp Di Furia, che con sensibilità e prontezza ha finalmente posto in essere a giugno, appena insediata, le azioni necessarie che chiedevo da tempo per riqualificare il Pronto soccorso di Polistena: adeguamento dei locali ai moderni standard di sicurezza, rifacimento della pavimentazione, separazione dei percorsi e nuova strumentazione per il pronto intervento.

Insieme a tutti loro ho raggiunto un altro obiettivo che mi rende orgoglioso di fare politica, pur fra mille problematiche ancora irrisolte in questi anni così difficili per la Sanità italiana. Per i polistenesi questo è un risultato che sembrava insperato soltanto fino a pochi anni fa. Adesso c’è da continuare a tenere alta l’attenzione per il presidio ospedaliero di Polistena, perché assunzioni a tempo indeterminato, riqualificazione degli altri reparti e nuova strumentazione per la diagnostica sono altrettanto urgenti, per cui continuerò ad occuparmi di questo e altro ancora a beneficio dei cittadini, come sempre fatto».

Articoli correlati

top