domenica,Maggio 19 2024

Sanità nella locride, i comitati incontrano il commissario Asp: «Ci sono novità positive»

Tra gli impegni presi anche quello di risolvere la mancanza di personale per il controllo dei Pace Maker

Sanità nella locride, i comitati incontrano il commissario Asp: «Ci sono novità positive»

«L’incontro con la dottoressa Lucia Di Furia, presso l’Asp di Reggio Calabria, che segue l’assemblea cittadina di domenica 29 gennaio al Comune, organizzata dai Comitati e Corsecom, ha affrontato diverse problematiche, su cui si è impegnata a rispondere in breve tempo».

A rendere note le tematiche affrontate sono stati il Comitato “DifendiAmo l’Ospedale” Locri, il Comitato ”Casa della Salute” Siderno, Corsecom e Comunità Competente. «Si è soffermata sulle difficoltà trovate per quanto riguarda le tematiche relative all’Ufficio Tecnico, rimpolpato di ingegneri e tecnici per velocizzare i lavori, per evitare che la mancanza di personale adatto rischi di bloccare all’infinito le pratiche relative all’Ufficio Tecnico. Risposte positive ci sono state fornite riguardo alla comunicazione di imminente apertura del servizio di elettroencefalografia a Locri per la presenza di 3 figure specializzate che sarebbero state assunte. 

E ancora relativamente all’impegno a risolvere quanto prima la mancanza di personale per il controllo dei Pace Maker a Locri, una possibilità ipotizzata sarebbe quella di  chiedere collaborazione ad altri specialisti ospedalieri e all’impegno a risolvere la carenza di pediatri tramite la piattaforma di negoziazione  on-line MEPA per contratti meno onerosi di quelli attualmente chiesti dai dottori a “gettone”.

Inoltre, a Siderno arriverà un mammografo da installare su camper, in attesa di completare i lavori per la Casa di Comunità (Salute), ma che eventualmente potrebbe essere in seguito utilizzato sul territorio, con l’acquisto di un altro mammografo da installare all’interno della struttura. e ancora il completamento acquisto di sette ecotomografi per Locri.

L’impegno per concorsi per medici a Locri sfruttando intanto le graduatorie di concorsi già fatti per il Gom; la richiesta rivolta anche a noi di pubblicità per lo screening del colon retto. In ultimo, l’impegno a ripubblicare un bando per le AFT (Aggregazioni Funzionali Territoriali ) per medici di base nel nostro territorio (al momento  a Siderno e Locri non ci sono state domande da parte dei Medici di Famiglia per partecipare alle AFT).

Per quanto riguarda la Casa della Salute di Siderno, Di Furia incontrerà il presidente della Regione Occhiuto, domani, per discutere quale dei due progetti presentati dai progettisti verrà adottato per la Casa della Comunità di Siderno.

Ci sono due ipotesi, la prima basata sui fondi attualmente disponibili e che interesserebbe la parte di edificio lato Piazza Sorace; la seconda invece dovrebbe coinvolgere l’intera struttura, se la regione dovesse decidere di immettere  nuovi fondi.

Sulla questione di spostare l’edificio, durante i lavori vi è stata una discussione che rimane aperta, se spostare tutto in un nuovo edificio, oppure se è possibile utilizzare gli  ambulatori e gli uffici, accorpando i dottori con la stessa specialità in un’unica stanza.

Di Furia affronterà anche le problematiche relative al Padiglione Greca dell’Ospedale di Locri. E’ stato consegnato un documento su altre questioni importanti come il servizio di teleconsulto, le attrezzature obsolete o mancanti nel caso degli specialisti che lavorano nella struttura di Siderno, sportello prenotazioni, cup e pagamento ticket, accesso visitatori per visita parenti, volontari Avo, assunzione specializzandi.

In attesa di risposte concrete, i Comitati continueranno a mantenere alta l’attenzione sulle varie problematiche e, così come concordato con i gruppi e le altre associazioni del territorio lo scorso 29 gennaio, a breve cercheranno di avviare un confronto con i Sindaci per concordare assieme modalità condivise ed efficaci di azione».

top