venerdì,Maggio 24 2024

“Scilla vene”, focus su prevenzione diagnosi e terapia nel campo vascolare

Il prossimo 20 maggio nella città della Costa viola un Congresso che si candida a diventare punto di riferimento per gli aggiornamenti medici

“Scilla vene”, focus su prevenzione diagnosi e terapia nel campo vascolare

Con il patrocinio di importanti Società Scientifiche, si svolgerà sabato 20 maggio il Congresso “Scilla Vene”.

Si discuterà – precisa una nota – delle più recenti innovazioni in tema di prevenzione, diagnosi e terapia. Sarà dedicato ampio spazio all’approfondimento di importanti tematiche nel campo vascolare come l’Insufficienza Venosa Cronica degli arti inferiori con le sue complicanze e le Malattie Linfatiche.

Si parlerà di Tromboembolismo venoso – Tev – considerato la terza causa più comune di malattie cardiovascolari e di Linfedema, patologia misconosciuta che fa registrare ogni anno 300.000 casi nel mondo e circa 40mila nuovi casi all’anno in Italia.

«Basti pensare che la Malattia Venosa Cronica in particolar modo quella che colpisce gli arti inferiori, interessa il 40% della popolazione adulta, a prevalenza femminile. Numerosi sono i progressi scientifici fatti dalla medicina in questo campo e molteplici sono gli studi in corso».

A tal proposito durante il congresso si parlerà delle più aggiornate metodologie attualmente disponibili sia per la diagnostica che per la cura di tali patologie come ad esempio la Scleromousse Ecoguidata utilizzata per curare grossi tronchi venosi, collaterali varicose, perforanti incontinenti e varici recidive.

«Il convegno rappresenterà un momento di confronto formazione e crescita per il territorio, senza dimenticare che l’obiettivo principale rimane quello di salvaguardare e migliorare sempre più la salute del paziente, fine ultimo degli operatori della salute».

“Scilla Vene” si pone l’obiettivo di diventare centro di riferimento italiano per l’aggiornamento medico nella malattia venosa.

Articoli correlati

top