giovedì,Giugno 13 2024

“Scilla vene”, grande partecipazione al convegno formativo sulle malattie vascolari

Visto il successo registrato, l'evento mira a divenire appuntamento annuale e internazionale

“Scilla vene”, grande partecipazione al convegno formativo sulle malattie vascolari

Nonostante le avverse condizioni climatiche e l’allerta meteo che purtroppo hanno creato gravi disagi nella nostra penisola, l’evento “Scilla vene”, organizzato dalla Dr.ssa Ornella Manferoce e dal Dr. Gianluigi Rosi, ha riscosso un grande successo scientifico. Numerosi sono stati i medici di medicina generale della provincia di Reggio Calabria che hanno partecipato all’evento che ha visto un confronto diretto tra  medici di medicina generale e specialisti angiologi e chirurghi vascolari provenienti da tutta la regione Calabria  e da altre regioni italiane.

Presenti anche gli infermieri e i fisioterapisti il cui ruolo nella riabilitazione linfologica è di fondamentale importanza. Un confronto costruttivo e di approfondimento nelle varie tematiche della malattia venosa cronica, del tromboembolismo venoso, della linfologia e della riabilitazione nelle patologie linfatiche sia primitive che post oncologiche. “Scilla vene” vuole divenire un appuntamento annuale, internazionale  dove vengono dibattute ed approfondite patologie altamente invalidanti che colpiscono molti pazienti della regione Calabria. Il Dr. Gianluigi Rosi, specialista in angiologia, esperto in tecniche di sclerosi avanzate per le vene varicose, con ultratrentennale esperienza in Italia e in Francia, ha presentato la sua esperienza e una casistica che rende possibile il trattamento di questa patologia in tutto il territorio calabrese senza effettuare ricoveri ed in maniera mininvasiva.

La Dr.ssa Manferoce, specialista in angiologia con particolare attenzione alla patologia flebolinfologica da oltre 30 anni è impegnata nella cura di pazienti che presentano gravi patologie vascolari in ambito venoso e linfatico. L’organizzazione di percorsi terapeutici in sinergia con la medicina generale, con le altre specializzazioni, in questi ambiti, diviene di fondamentale importanza per migliorare la qualità della vita. Sono intervenuti, tra gli altri, il Dr. E. Lamberti Castronuovo, il Dr P. Iacopino ed anche il presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Reggio Calabria Dr. P. Veneziano  e il consigliere regionale Domenico Giannetta, chirurgo generale, che ha sottolineato l’importanza dell’organizzazione di congressi specialistici che sono fondamentali per un confronto ed uno scambio di esperienze tra medici con il fine di migliorare le cure dei cittadini.

Considerato il successo di “Scilla Vene 2023”, gli organizzatori hanno già iniziato a definire il programma per il 2024 dove saranno organizzati workshop di formazione per la diagnosi di primo livello della malattia tromboembolica e della cura del linfedema con specialisti che interverranno da tutta Europa in sinergia con la medicina del territorio ed anche con il coinvolgimento e sensibilizzazione  di giovani medici che possono approfondire la loro esperienza in queste tematiche la cui prevalenza è molto alta nella popolazione. L’obiettivo infine è la formazione continua in medicina, in una terra che possa avvalersi sempre di novità scientifiche, di tecniche, di procedure  e nuove terapie da importare in una regione che purtroppo conosce la migrazione sanitaria  che provoca importanti difficoltà sociali.          

top