lunedì,Giugno 24 2024

Locride, consultori senza personale e a rischio chiusura: vertice a Reggio per trovare una soluzione

Proficuo confronto negli uffici di Palazzo Campanella con il coordinamento dell’Asp. Si va verso un compromesso con Comuni e attivisti?

Locride, consultori senza personale e a rischio chiusura: vertice a Reggio per trovare una soluzione

Alcune attiviste del movimento “Riprendiamoci i Consultori” insieme al sindaco di Bivongi Vincenzo Valenti sono state ricevute dall’ufficio di coordinamento dei consultori familiari dell’Asp di Reggio a Palazzo Campanella in un primo incontro indetto allo scopo di cercare una soluzione adeguata per i consultori della Locride, che rischiano la chiusura a causa di assenza di personale e bandi di assunzione che continuano ad andare deserti. «L’incontro – fanno sapere – si è svolto all’insegna della reciproca collaborazione e della chiarezza».

A quanto si apprende si è giunti ad una ipotesi di compromesso tra Asp, Comuni e movimento: riaprire i bandi, anche attraverso la pubblicazione di Specialistica Ambulatoriale, per l’assunzione di psicologi, ginecologi e ostetriche, che verranno divulgati su tutti i canali di comunicazione del movimento “Riprendiamoci i Consultori”, il quale si continuerà ad attivare anche per divulgare l’offerta attiva dei Consultori. Tra le altre ipotesi sul tavolo anche quella di chiedere ai Comuni supporto per realizzare l’integrazione socio-sanitaria come proposto dal sindaco Valenti; mantenere aperte le sedi consultoriali che non comportano costi per la logistica da parte dell’Asp: Siderno, in quanto l’immobile è già di proprietà e Bivongi, poiché di proprietà del Comune che lo offre in comodato d’uso gratuito. Al termine dell’incontro i partecipanti si sono riconvocati a data da stabilirsi per monitorare congiuntamente l’andamento dei lavori e con l’auspicio di poter compiere ulteriori passi in avanti.

top