martedì,Maggio 21 2024

«Impegno, passione e programmi» Il saluto di Vestito alla sua Gioiosa

Il bilancio dell'ex sindaco alla vigilia del voto per le elezioni comunali: «Idee chiare per la città del futuro. Si faccia tesoro dei finanziamenti»

«Impegno, passione e programmi» Il saluto di Vestito alla sua Gioiosa

«Con impegno e passione, ma anche con una specifica idea di città e una chiara progettualità. Questi sono stati i tratti distintivi della nostra azione di governo per Marina di Gioiosa Ionica, che ci hanno consentito di ottenere oltre otto milioni e mezzo di finanziamenti, di comporre i due piani urbanistici fondamentali, di completare opere pubbliche fondamentali, alcune delle quali ferme da anni, di effettuare affidamenti, nella massima trasparenza, per quasi cinque milioni di euro, di approvare 37 regolamenti comunali, di adottare 286 delibere di Consiglio Comunale e 990 di Giunta, di mettere ordine in materia di spazi pubblici e di organizzazione del personale e di stabilizzare il bilancio del Comune, chiudendo partite debitorie pesanti, per oltre due milioni di euro». Con queste parole l’ex sindaco di Marina di Gioiosa Ionica, Domenico Vestito, ha sintetizzato il lavoro che l’Amministrazione comunale da lui guidata ha portato avanti nel quadriennio 2013/2017. L’elenco più consistente riguarda i contributi pubblici acquisiti.

«Si tratta di investimenti di assoluta rilevanza e consistenza – ha proseguito l’ex Sindaco Vestito – che consentiranno di superare alcune criticità strutturali e daranno la possibilità di concentrare energie su iniziative di ulteriore sviluppo e rilancio di Marina di Gioiosa Ionica».

Anche in materia urbanistica il lavoro è stato intenso e produttivo. Negli anni di mandato l’Amministrazione di Libertà è Partecipazione ha definito, di fatto, il Piano Strutturale Comunale e il Piano Comunale Spiaggia, due strumenti di programmazione fondamentali, che negli scorsi mesi sono stati approvati, senza alcuna osservazione rilevante, da parte dell’ufficio tecnico regionale. «Abbiamo disegnato le linee essenziali di crescita e sviluppo per le prossime generazioni. Con una idea di città basata su principi di sostenibilità ambientale e di ordine urbanistico ed edilizio. Il piano strutturale e il piano spiaggia – ha evidenziato Vestito – sono stati pensati in una logica di area ampia e non di chiusura campanilistica. Accanto a ciò siamo stati animatori e protagonisti del contratto integrato di costa e di fiume, così come dell’inserimento nel piano calabrese dei trasporti del polo logistico della Locride, previsto nel territorio di Marina di Gioiosa Ionica, L’auspicio è che queste iniziative si realizzino concretamente, divenendo strumento di crescita economica e sociale, in un quadro di dialogo costante con l’Unione dei Comuni della Valle del Torbido e con le altre città del territorio». L’ex Amministrazione non ha solo guardato al domani, ma si è impegnata concretamente sulla realizzazione di numerose opere pubbliche. «Abbiamo operato in un contesto socio-economico e istituzionale difficilissimo, caratterizzato da una legislazione sempre più punitiva nei confronti degli Enti locali e con una progressiva ed inesorabile riduzione delle risorse a disposizione dei comuni. Negli anni del nostro mandato sono calati i trasferimenti dello Stato ai Comuni di oltre il sessanta per cento, è mutato il sistema di contabilità degli enti locali, sono state bloccate le assunzioni e il turn over, solo per citare alcuni dati emblematici.  Tuttavia – ha concluso Vestito – possiamo ritenerci soddisfatti della mole di opere realizzate e di promesse mantenute. Il programma elettorale con il quale ci siamo presentati agli elettori, pur non avendo avuto la possibilità di concludere l’intero mandato a causa dell’ingiusto scioglimento del Consiglio Comunale, ha trovato in massima parte compimento, con trasparenza e libertà, e questo, per noi, è garanzia di serietà e responsabilità, principi che sempre hanno caratterizzato la nostra azione politica e amministrativa».

top