domenica,Febbraio 25 2024

È Natale anche al canile di Mortara per Pablo e Dalì

I volontari lanciano l'iniziativa per donare delle festività serene a due cuccioli cresciuti appena arrivati in struttura

È Natale anche al canile di Mortara per Pablo e Dalì

Sono gli ultimi arrivati al canile di Mortara. Pablo e Dalì, così li hanno chiamati i volontari lasciandosi ispirare dai celebri artisti. Per questi due cuccioli cresciuti dagli occhi teneri e impauriti, sarà il primo Natale dietro le sbarre.

Brutto paragonare il canile ad una prigione ma per due animali cresciuti in libertà è questo che rappresenta. Con il solito spirito che caratterizza il loro operato, i volontari del canile di Mortara hanno, però, voluto lanciare una campagna social per allietare le feste anche per gli ultimi arrivati.

«Io non amo i post strappalacrime – esordisce così il post – ma i loro sguardi dicono tutto mi pare. Questi due cani vivevano liberi e felici in periferia, non davano fastidio a nessuno, erano seguiti e ben voluti. Poi la segnalazione, l’accalappio, il box, quella porta che si chiude e che forse non si aprirà mai più.

Vorremmo che questo Natale fosse un po’ più dolce anche per loro per quanto ciò possa essere possibile. Noi purtroppo non possiamo ridargli la libertà, ma voi, se volete, potete portargli un regalo. Una cuccia, una coperta, un osso. Quello che volete. Nel pacco potete scrivere “per Pablo e Dalì”, così li abbiamo chiamati. Potrete portare i vostri doni tutte le mattine tra le 10 e le 12 presso il canile di Mortara».

Una bella iniziativa per due creature che difficilmente riassaporeranno il gusto della libertà. Ma mai dire mai, magari leggendo quest’appello e guardando questi occhioni pieni di affetto qualcuno deciderà di adottarli nonostante l’età. Sicuramente i tanti amanti degli amici a 4 zampe correranno a riempire di regali l’albero del canile di Mortara.

Articoli correlati

top