martedì,Novembre 30 2021

La biblioteca comunale di Scilla pronta a riaprire le porte

L’associazione “Famiglia Ventura” promuove campagne in favore della lettura dal 2011 ed ha contribuito a creare o rafforzare sinora sette Biblioteche tra comunali, parrocchiali o facenti capo a terze organizzazioni

La biblioteca comunale di Scilla pronta a riaprire le porte

Si è conclusa con una settimana di anticipo la prima fase di riordino del fondo librario componente la costituenda Biblioteca Comunale di Scilla, un’iniziativa avviata a metà novembre dall’associazione “Famiglia Ventura” in sinergia con l’Amministrazione Commissariale ed il Comando di Polizia Locale.

«Da oggi siamo un passo più vicini alla Biblioteca degli Scillesi – afferma il presidente Francesco Ventura – Il riordino del fondo ha impegnato nostri attivisti al fianco di volontari scillesi, facendoci guadagnare tempo del utile. Gli 8.000 volumi del fondo librario sono stati trasferiti al Comune già da primavera 2017, collocati nei locali dell’ex Stazione Ferroviaria. In questi mesi siamo stati autorizzati ad avviarne il riordino. L’Ente avrebbe poi dovuto provvedere agli arredi, ma le ristrettezze economiche in cui esso versava e versa tuttora hanno rallentato l’istituzione della Biblioteca. Questo gennaio abbiamo siglato un protocollo d’intesa con l’associazione “Clemente De Ceasaris” di Pescara, ponendo le basi per compensare anche quest’ulteriore gap che si conta di colmare con la primavera 2020».

L’associazione “Famiglia Ventura” promuove campagne in favore della lettura dal 2011 ed ha contribuito a creare o rafforzare sinora sette Biblioteche tra comunali, parrocchiali o facenti capo a terze organizzazioni. Dal 2016 inoltre ogni 3 novembre svolge un convegno dedicato al professore “Franco Mosino”, col quale concorrere alla creazione di un’identità metropolitana.

«Spero avremo presto occasione di illustrare in conferenza la progettualità della Biblioteca di Scilla, la più grande sinora da noi patrocinata, quasi a rinsaldare quel legame creatosi nella borgata di Melia con l’avvio nel 2014 della prima Biblioteca – conclude Ventura – Mi riferisco all’odierna Biblioteca Parrocchiale “Concettina Putortì”, gestita e curata dall’associazione “La Voce dei Giovani” e dalla locale parrocchia dedicata a San Gaetano da Thiene, un autentico gioiellino di cui essere ben fieri».

Articoli correlati

top