lunedì,Ottobre 25 2021

Natale a Locri, la minoranza insorge: «Eventi organizzati con superficialità»

Nel mirino dei consiglieri di opposizione la kermesse "Locri on ice" in piazza dei Martiri. «Sicurezza e trasparenza, queste sconosciute»

Natale a Locri, la minoranza insorge: «Eventi organizzati con superficialità»

Un evento pubblico organizzato con superficialità. E’ quanto affermano in una nota i consiglieri di minoranza di Locri Vincenzo Carabetta, Michele Ratuis e Anna Garreffa in riferimento a Locri On Ice. Lo scorso anno il gruppo di opposizione aveva presentato una richiesta di accesso agli atti, con l’obiettivo di meglio comprendere l’iter organizzativo ed offrire dei suggerimenti per tutelare sia la sicurezza dei giovani frequentatori dell’evento che il resto dei cittadini locresi.

«Al sindaco ed alla Giunta – si legge nel documento – é stato specificatamente chiesto di  conoscere il nominativo del soggetto che paga la fornitura di energia elettrice di quella idrica a servizio di tutte le installazioni presenti sulla pubblica piazza; se le strutture allocate sono state concesse a terzi a titolo a gratuito o dietro versamento di corrispettivo, ed in questo caso quale sia l’importo di tale corrispettivo e  chi incassa le somme; se esiste una polizza assicurativa per i rischi a terzi; la scia sanitaria per l’esercizio delle attività di somministrazione alimenti e bevande; il bando predisposto dall’ente per l’assegnazione e concessione degli spazi di vendita/esposizione».

Secondo il gruppo “Scelgo Locri” «non c’è nessun atto deliberativo che, come previsto dalla legge, norma e regola l’evento al fine di tutelare l’interesse pubblico. Il fatto è molto grave poiché si tratta di documenti fondamentali per garantire che la manifestazione si svolga nella massima sicurezza e nella piena trasparenza e, con nostro grande stupore, dalla risposta del sindaco pare emergere che nessun adempimento è stato eseguito. Ci chiediamo con quale leggerezza e irresponsabilità ci si possa rivolgere alla popolazione, in particolare ai giovani ed ai giovanissimi della Locride, pur essendo consapevoli di tali carenze, cosi come ci chiediamo come si possa mettere in discussione l’alto valore del simbolo del nostro Comune, concedendo il patrocinio morale, senza alcuna garanzia di sicurezza e legalità per chiunque frequenti la pur apprezzabile manifestazione».

Locri on ice è un appuntamento diventato per molti atteso e popolare, giunto alla sua settima edizione che impiega notevoli risorse finanziarie e strumentali. Per questo, i consiglieri del movimento hanno protocollato il 12 dicembre una nuova istanza in cui pongono le medesime richieste di un anno fa, «con la speranza – concludono – che la risposta sia questa volta differente, in nome della legalità, della trasparenza e del buon senso che stanno alla base del vivere comune e nel rispetto di tutti».

Articoli correlati

top