domenica,Luglio 3 2022

Regionali, la ricetta di Santelli: «Cultura e identità per rilanciare la Calabria»

La candidata alla presidenza del centrodestra, ospite a Taurianova, ha le idee chiare: «Porteremo alla luce i nostri tesori»

Regionali, la ricetta di Santelli: «Cultura e identità per rilanciare la Calabria»

«La Calabria è la terra dei misteri, la terra in cui tutto si trasmette per adepti. Il nostro obiettivo sarà quello di portare alla luce i nostri tesori, farli scoprire e raccontare chi siamo». Ha le idee chiare Jole Santelli su come fare a far crescere e valorizzare la cultura calabrese. La candidata alla presidenza del centrodestra ha partecipato a un incontro a Taurianova organizzato da “Cultura identità”, l’associazione che da anni si batte per l’affermazione della cultura italiana e per la difesa e la riscoperta dell’identità del nostro Paese.

«Cultura identità – ha spiegato il fondatore, Edoardo Sylos Labini – è stata una nascita: ho messo da parte la mia carriera di attore e autore per aggregare tutti coloro che vogliono rilanciare il Paese attraverso la nostra cultura e la nostra identità. Non siamo un partito, ma un movimento che vuole dare una direzione al centrodestra italiano». Nino Spirlì, scrittore e cofondatore di Cultura Identità, ha raccontato le tante meraviglie culturali e storiche della Calabria ma ha anche sottolineato l’incapacità istituzionale di valorizzarle a dovere: «Dalle nostre parti ormai l’arte è diventata muta: nessuno le parla e nessuno le può rispondere. Abbiamo l’urgenza di farla rivivere». Santelli ha assicurato tutto il suo impegno in un settore troppo spesso trascurato: «Metteremo insieme cultura e identità e rilanceremo il nostro turismo. Riusciremo a trasformare la cultura della Calabria in economia».

Articoli correlati

top