martedì,Gennaio 18 2022

Coronavirus, a San Lorenzo il flash mob religioso di don Giovanni

Il parroco a bordo di un pulmino ha recitato il rosario incoraggiando e dando conforto ai cittadini affacciati al balcone

Coronavirus, a San Lorenzo il flash mob religioso di don Giovanni

Altra idea portata a termine da don Giovanni Zampaglione che ha voluto a tutti i costi attraversare corso Saltolavecchia di Marina di San Lorenzo a bordo di un pulmino munito di microfono e altoparlanti per pregare con il rosario mentre la gente affacciata al balcone e con fuori un drappo bianco e un lumino acceso attendeva il proprio pastore per sentire la propria voce e ascoltare una parola di conforto e incoraggiamento.

«Ho chiamato tutto ciò – dice il parroco – “Flash mob religioso: affacciati al balcone per recitare il rosario”. Mentre in tutta Italia ci si ritrova e ci si affaccia al balcone per cantare o suonare uno strumento ho preferito recitare il rosario e sentire e vedere la mia comunità rendere lode a Dio».

La preghiera è iniziata davanti alla chiesa della SS.Trinità, dove il parroco don ha pregato per tutta l’Italia. Durante il breve percorso, il parroco ha recitato i misteri luminosi mentre le tante famiglie dalle finestre oltre ad aver esposto un piccolo drappo bianco o una candela accesa, segni della speranza e della luce della fede con la preghiera si affidavano a Dio.

«Sono rimasto profondamente commosso – spiega il parroco – nel vedere la mia comunità e i loro volti. Si è pregato in maniera particolare per i medici, gli infermieri, gli operatori sanitari e per tutti si è chiesto al Signore che allontani la paura e doni a tutti consolazione. Alla fine è stata fatta una preghiera a San Giuseppe, invocando il suo patrocinio e pregando per tutti papà nella speranza che al più presto questa distanza fisica che per ora separa tutti finisca e ci sia quell’abbraccio comunitario che tutti aspettiamo».

Articoli correlati

top