martedì,Novembre 30 2021

Coronavirus, Crinò scrive a Speranza: «Si tenga conto delle graduatorie approvate»

Il consigliere regionale al ministro: «Si superi la procedura concorsuale attingendo alle graduatorie valide e vigenti»

Coronavirus, Crinò scrive a Speranza: «Si tenga conto delle graduatorie approvate»

Con una nota indirizzata al Ministro della Salute Roberto Speranza, e al Commissario ad acta del Dipartimento della salute della Regione Calabria Saverio Cotticelli, il consigliere Giacomo Pietro Crinò interviene sul caso delle procedure concorsuali in atto presso alcune Aziende del SSR, tra cui quella aperta dal Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria.

«Tali procedure – segnala il consigliere Giacomo Pietro Crinò – sarebbero in contrasto con le autorizzazioni già precedentemente decretate dal Commissario ad acta, per attingere, nel rispetto dell’ordine delle posizioni, dalle graduatorie dell’Asp di Crotone e dell’Azienda Ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro, approvate a marzo del 2019».

«Il riferimento, nella fattispecie – argomenta Giacomo Pietro Crinò – è al bando di concorso per la copertura a tempo indeterminato di 7 posti di dirigente biologo-area medicina diagnostica e dei servizi-disciplina: patologia clinica (laboratorio di analisi chimico-cliniche e microbiologia) bandito dal Grande Ospedale di Reggio Calabria in esecuzione di una deliberazione di metà dicembre 2018, senza considerare la graduatoria, tuttora valida e vigente, del concorso pubblico, per titoli ed esami di Dirigenti Biologi dell’Asp di Crotone, che secondo giurisprudenza dovrebbe essere regola generale».

«Una procedura concorsuale che, tra l’altro, visti i tempi finora trascorsi –prosegue il consigliere della Casa delle Libertà – potrebbe legittimamente essere superata e messo in condizione il GOM di Reggio Calabria di meglio operare, considerato il periodo di grande emergenza dovuta al COVID-19».

Articoli correlati

top