venerdì,Ottobre 15 2021

Coronavirus, il plauso di Morgante ai medici e ai sanitari in trincea

Il presidente dell'ordine provinciale delle professioni sanitarie ha avviato una petizione per la raccolta fondi al fine di fronteggiare la carenza di Dpi

Coronavirus, il plauso di Morgante ai medici e ai sanitari in trincea

«In questo momento storico che vede protagonista una globale emergenza sanitaria, in qualità di Presidente delle Professioni Sanitarie afferenti l’Ordine TSRM PSTRP ed a nome del Consiglio Direttivo e dei Presidenti delle Commissioni di Albo, non si può fare a meno di prestare la nostra attenzione a tutti i professionisti sanitari che ogni giorno si prodigano a svolgere con determinazione e coraggio la missione a cui sono stati chiamati». Così in una nota il presidente dell’ordine provinciale dei radiologi Massimo Morgante.

L’Ordine di Reggio Calabria rivolge il proprio pensiero ai colleghi delle 19 professioni sanitarie, poiché tutti coinvolti, insieme a medici e infermieri, in questa grave situazione ed esposti al rischio. «Grazie a chi inizialmente accerta la diagnosi molecolare del paziente, a chi lo segue in tutto il percorso attraverso indagini radiologiche specifiche e prestando assistenza e supporto costanti. Grazie a chi affianca il paziente in terapia intensiva, a chi gli garantisce ossigenazione extracorporea ed a chi lo assiste nella fase riabilitativa respiratoria e psico-fisica. Grazie a chi si occupa della prevenzione e della protezione dei luoghi di lavoro e dei professionisti stessi, attraverso il corretto uso dei dispositivi di protezione che risultano fondamentali per la pratica clinica e per l’incolumità personale».

«Nonostante l’assenza parziale di adeguati DPI – prosegue Morgante – e di strutture sanitarie idonee a rispondere all’emergenza in atto, tutta l’assistenza ricade sui sanitari, sul loro profondo spirito di sacrificio e sulle loro competenze nei diversi ambiti professionali di riferimento. A tutti loro va il nostro pensiero, la nostra ammirazione ed il nostro più sentito ringraziamento per il ruolo e l’attività che svolgono nella pratica clinica quotidiana in questo momento così difficile».

A tal proposito l’Ordine ha avviato una petizione per la raccolta fondi, al fine di fronteggiare la carenza di DPI (tutte le indicazioni sono riportate in evidenza sul sito internet). «All’unanimità – conclude Morgante – rivolgiamo allora la nostra ammirazione e il più sentito ringraziamento per il vostro aiuto in questo momento di pericolo e di difficoltà per la nostra Città Metropolitana».

Articoli correlati

top