martedì,Novembre 30 2021

Scarcerazione boss, Bombardieri: «Valutare le situazioni caso per caso»

Il procuratore capo di Reggio Calabria: «Il 41bis garantisce meglio l'isolamento del soggetto da fattori di contagio»

Scarcerazione boss, Bombardieri: «Valutare le situazioni caso per caso»

«Siamo molto attenti a queste richieste, vediamo favorevolmente l’introduzione normativa della previsione della trasmissione degli atti per un parere alla Procura nazionale antimafia e alla Direzione distrettuale, che sono organismi in grado di interloquire sui collegamenti anche attuali del soggetto detenuto con ambienti criminali, e siamo attenti a segnalare tali situazioni». Così il procuratore capo di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri, come riporta il sito penitenziaria.it, commenta l’ipotesi del decreto legge allo studio del governo per porre rimedio al caso dei boss scarcerati a causa dell’emergenza coronavirus.

«Ci stiamo esprimendo in coordinamento con la Direzione nazionale antimafia – aggiunge Bombardieri – valutando caso per caso le singole situazioni. Non bisogna generalizzare, si tratta comunque di provvedimenti della magistratura di sorveglianza che ha certamente la capacità di leggere le singole situazioni. Va tenuto anche conto – osserva il procuratore capo di Reggio Calabria – che l’amministrazione penitenziaria è in grado, anche con strutture interne, di far fronte all’emergenza sanitaria. Del resto il regime del 41bis, dove sono previste situazioni di socialità ben controllabili, garantisce meglio l’isolamento del soggetto da fattori di contagio».

Articoli correlati

top