domenica,Settembre 26 2021

Autorità Portuale dello Stretto, completato l’assetto istituzionale

Nominati i componenti dell'organismo di partenariato della risorsa mare. Il presidente Mega: «Imprescindibile il contributo dei territori»

Autorità Portuale dello Stretto, completato l’assetto istituzionale

Si completa l’assetto istituzionale dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto. Il Presidente Mega, con proprio Decreto n. 97 del 17/6/2020, ha infatti nominato i componenti dell’Organismo di partenariato della risorsa mare, organo consultivo previsto dalla riformata Legge 84/94.

L’Organismo, come recita la norma, ha funzioni di confronto partenariale ascendente e discendente, nonché funzioni consultive di partenariato economico-sociale con gli operatori dei porti del Sistema e deve esprimere il proprio parere sugli atti programmatici dell’Ente di particolare rilevanza, fra questi il piano regolatore di sistema portuale e il piano operativo triennale.

«E’ un organismo di importanza significativa – dichiara il Presidente dell’AdSP dello Stretto Mario Mega – perché istituzionalizza una dialettica dinamica e costante sull’azione di programmazione e di gestione fra l’AdSP e la Comunità portuale, vero cuore pulsante dei porti. Ritenendo imprescindibile anche il contributo dei territori abbiamo ritenuto inoltre opportuno ampliare la composizione dell’Organismo a tutti i Sindaci dei Comuni in cui ricadono i nostri porti, che altrimenti non avrebbero trovato alcuna collocazione nell’architettura istituzionale dell’AdSP prevista dalla legge, oltre ad altri importanti portatori di interessi tra cui le Università e le Camere di Commercio di Messina e di Reggio Calabria».

Articoli correlati

top