martedì,Agosto 9 2022

Villa San Giovanni, la maggioranza: «Verso Giustra attacchi ingiustificati»

L'Amministrazione comunale difende il Presidente del Consiglio: «Il più titolato per curriculum politico»

Villa San Giovanni, la maggioranza: «Verso Giustra attacchi ingiustificati»

«L’attacco ingiustificato ed ingiustificabile che le opposizioni hanno messo in atto contro il Presidente del Consiglio Antonino Giustra oltre ad essere gravissimo in quanto fatto contro la prima carica istituzionale del Consiglio comunale, considerata la reiterazione, esprime tutta la carica di antipolitica e di basso rispetto delle istituzioni che gli esponenti della minoranza dimostrano a più riprese di avere». Ad affermarlo in una nota è la maggioranza consiliare di Villa San Giovanni.

«Come si fa ad attaccare un Presidente del Consiglio che proprio per tutelare il diritto di parola delle opposizioni consente ed ha sempre consentito una tempistica dei c.d. preliminari ben oltre le indicazioni regolamentari? Come si fa ad attaccare un Presidente del Consiglio sempre ligio all’applicazione dello statuto e del regolamento al punto di non favorire mai e per nulla le ragioni della maggioranza di cui fa parte e dalla quale soltanto è stato eletto? Anche su questo ci sarebbe da ridire. Si tratta di opposizioni che non hanno voluto votare Giustra come Presidente nonostante in Consiglio fosse il più titolato per curriculum politico».

«Il Presidente, come altri esponenti della maggioranza, è stato spesso fatto oggetto di attacchi strumentali personali, di basso livello ed immotivati, senza che la disponibilità e la professionalità sempre esibita nello svolgimento del ruolo lo meritassero. Come già sottolineato si tratta di un problema di cultura politica. Queste opposizioni non si fermano davanti a niente ed a nessuno. Strumentalizzano le situazioni senza avere per nulla a cuore l’interesse della città e soprattutto senza proporre ed avere alternative credibili. Come manca un’amministrazione alternativa a quella in carica, visto che l’opposizione è buona solo a demolire e non a costruire, avendo tra loro programmi ed obiettivi inconciliabili, così anche dando per buone le critiche all’attuale Presidente del Consiglio non si vede chi meglio di lui ne possa svolgere le funzioni».

«Alle opposizioni che sempre ostentano saccenteria e la prosopopea dei professorini consigliamo di studiare cultura politica, legalità e rispetto delle istituzioni prima di pretendere di poter fare Politica. La Politica con la P maiuscola si fa rispettando le cariche ed i ruoli e questa, invece, è un’opposizione che ha rifiutato a più riprese di eleggere il Vicepresidente del Consiglio di spettanza; si fa politica dibattendo e discutendo dei temi in Consiglio comunale e non abbandonando l’aula per poi tentare di fare il dibattito a mezzo stampa».

Articoli correlati

top