mercoledì,Giugno 16 2021

A Cittanova il teatro riparte dalla piazza con Sebastiano Lo Monaco

La rassegna organizzata dall'associazione Kalomena promossa e patrocinata dall'Amministrazione comunale

A Cittanova il teatro riparte dalla piazza con Sebastiano Lo Monaco

Prosegue con grande successo la rassegna “Il Teatro riparte dalla piazza”, organizzato dall’Associazione Kalomena nell’ambito di “Cittanova Estate 2020” promossa e patrocinata dall’Amministrazione Comunale.

Dopo Debora Caprioglio, che ha portato in scena l’opera tratta dal romanzo di Gabriele D’Annunzio, “Il Piacere”, e la coppia Antonio Salines e Francesca Bianco interpreti della commedia “Coppia aperta, quasi spalancata”, scritta da Dario Fo e Franca Rame, mercoledì 12 agosto sul palco di piazza Garibaldi a Cittanova arriverà Sebastiano Lo Monaco con “Io e Pirandello, in viaggio con i miei autori”.

Io e Pirandello è il recital fortemente voluto e interpretato da Sebastiano Lo Monaco. La vita dell’attore siciliano e quella dello scrittore Luigi Pirandello si incontrano, si contaminano, si intrecciano. Spiritualmente insieme sul palcoscenico per raccontarci un teatro vissuto visceralmente.

Sebastiano Lo Monaco ci trasporta in una Sicilia lontana, ma non dimenticata, per farci riassaporare i sapori e gli odori della sua infanzia e della sua adolescenza: gli aneddoti della sua storia personale sono il filo conduttore per raccontarci l’incontro con il teatro attraverso la tragedia greca (numerose le citazioni e le interpretazioni di autori come Sofocle ed Euripide), che lo porteranno poi, in età matura, all’incontro spirituale con Luigi Pirandello.

Una somiglianza oramai anche fisica, quella tra l’attore e l’autore, che li ha portati a condividere idealmente le gioie e i dolori della vita. Pirandello un uomo infelice, una vita segnata dalla depressione, male del nostro secolo, dalla quale però può nascere la bellezza: questo accomuna questi due uomini di teatro che si sono succeduti nel ‘900.

Ecco che allora emerge un Pirandello poco conosciuto, un Pirandello delicato, intimo, a tratti ironico. L’autore siciliano prende forma davanti allo spettatore per mostrarsi nei panni di un uomo come gli altri, capace però di mettere su carta le sfumature della realtà. E attraverso di lui anche Lo Monaco si mette a nudo, si racconta intimamente per la prima volta sul palcoscenico, per mostrare la sua “maschera nuda”, il suo volto segnato, ma capace di trasmettere passione e calore.

Articoli correlati

top