domenica,Settembre 26 2021

Elezioni Reggio Calabria, Davi: «Stop tasse per un anno a chi denuncia estorsioni»

L'idea verrà presentata alla Camera dei deputati all'inizio di ottobre dopo gli opportuni e necessari vagli istituzionali per una norma cosi delicata

Elezioni Reggio Calabria, Davi: «Stop tasse per un anno a chi denuncia estorsioni»

Se è vero che la legalità deve essere conveniente come asserisce Nicola Gratteri non possiamo pretendere che la denuncia delle estorsioni non sia in qualche modo riconosciuta dallo Stato italiano ed è per questo che Klaus Davi sta lavorando assieme al noto fiscalista prof. Antonio Gigliotti direttore di ‘Fiscal Focus’ che sta strutturando l’idea dal punto di vista tecnico e ne è il coideatore, una proposta di legge già inoltrata al segretario della commissione antimafia on. Wanda ferro che va in quella direzione.

Ora l’idea viene fatta propria anche dai candidati di Ethos schierati con Klaus Davi vale a dire Giovannina Raineri e Francesco Pavone: «In sostanza chi denuncerà una estorsione potrà attingere a corpose detrazioni e agevolazioni fiscali per almeno 12 mesi e fino a 24 mesi». Klaus Davi si sta muovendo a livello romano per sostenere la sua proposta e infatti l’idea verrà presentata alla Camera dei deputati all’inizio di ottobre dopo gli opportuni e necessari vagli istituzionali per una norma cosi delicata. “Come sempre per me la Calabria deve essere una priorità a Roma e sono contento che la proposta sia già al vaglio di un politico molto serio come Wanda Ferro. Ne beneficieranno centinaia di commercianti di Reggio che sono taglieggiati dai criminali e cosi avranno anche un riconoscimento dello Stato per aver denunciato il pizzo».

Articoli correlati

top