domenica,Settembre 26 2021

Davi allontanato dal piazzale Coop, il direttore: «Il regolamento del parco non consente la promozione di alcuna iniziativa politica»

I chiarimenti di Foletti: «Klaus ha dato ragione alla scelta della direzione del Parco Le Ninfee, di restare imparziali di fronte ad ogni eventuale schieramento politico»

Davi allontanato dal piazzale Coop, il direttore: «Il regolamento del parco non consente la promozione di alcuna iniziativa politica»

In riferimento all’articolo pubblicato da “Il Reggino”, “Elezioni Reggio, Klaus Davi allontanato dal piazzale Coop mentre distribuisce volantini”, la direzione del Parco Le Ninfee di Reggio Calabria tiene a precisare quanto segue:

«Il massmediologo candidato a sindaco nulla ha a che vedere con la Coop. Ad avvicinarlo, ed in seguito, a parlare con lui è stata la direzione del Parco Le Ninfee.

Klaus Davi ha capito perfettamente il motivo per cui è stato invitato dalla sicurezza ad interrompere la sua propaganda. Il regolamento interno del parco non consente la promozione di alcuna iniziativa politica, da qui il divieto di pubblicità valido per ogni candidato alle prossime elezioni comunali che si fosse presentato all’interno della struttura.

Vero quindi che il massmediologo si trovava insieme ad altri esponenti della sua lista a distribuire volantini nel piazzale antistante la Coop sul viale Calabria. Mentre non è corretto dire che Klaus Davi ha protestato per l’allontanamento.

É stato lo stesso Klaus, al telefono con me – spiega il direttore del centro commerciale – ad ammettere che se avessimo dato seguito ad una qualunque richiesta di pubblicità elettorale il rischio sarebbe stato quello di trasformare la piazza del Parco in un mercatino di propaganda politica. Tant’è che proprio Klaus ha dato ragione alla scelta della direzione del Parco Le Ninfee, di restare imparziali di fronte ad ogni eventuale schieramento politico”».

Giuliano Foletti, Presidente del parco Le ninfee

Articoli correlati

top