giovedì,Agosto 11 2022

“Mettiamoci una croce sopra”, il progetto Agape per il voto consapevole dei giovani

L’iniziativa, in collaborazione con 21 scuole secondarie della Calabria. E l’artista Gennaro Calabrese ha girato un video informativo insieme ai ragazzi

“Mettiamoci una croce sopra”, il progetto Agape per il voto consapevole dei giovani

Una spinta ed un augurio per un voto consapevole per i 20mila giovani calabresi che voteranno alle prossime elezioni. Parte da Reggio Calabria, dal centro comunitario Agape, il progetto di educazione civica “Mettiamoci una croce sopra”. Ed ogni riferimento al voto non è casuale. Un progetto che investe le scuole, che nonostante la pandemia hanno raccolto la sfida, e che si avvale di partner importanti come l’artista Gennaro Calabrese. La presentazione venerdì, simbolicamente proprio davanti a palazzo Campanella.

«”Mettiamoci una croce sopra” è un progetto che vuole dare voce ai ragazzi – spiega Giulia Melissari, responsabile del progetto giovani Agape – considerato il periodo non siamo potuti andare nelle classi e quindi abbiamo cercato il modo per dare voce ai ragazzi, dando loro, allo stesso tempo delle informazioni, in un momento in cui nelle scuole trona l’educazione civica e cercando di comprendere quanto ne sanno di politica e quanto sono disposti a fare per il loro territorio».

La partecipazione dei giovani alla vita politica passa anche dall’educazione civica nelle scuole, come chiarisce Federica Orsini, docente del liceo scientifico “Leonardo Da Vinci” di Reggio. «Il ruolo degli insegnanti è indicare ai ragazzi la via della democrazia che passa attraverso la libertà individuale, perchè ogni scelta del singolo ha delle ricadute nella collettività che non possono essere disconosciute e sottovalutate. Siamo entrati in sinergia con gli attuatori del progetto per dare la dimensione di pluralità, di collegialità che è già il primo passo per far comprendere come la società civile possa influenzare le scelte della società politica. Nel caso specifico di questa terra abbastanza travagliata sapere quali sono i ruoli all’interno di un consiglio regionale e sapere i ruoli delle istituzioni, oltre a quello che è il ruolo della società civile, è fondamentale».

L’iniziativa è stata promossa dal centro comunitario Agape, in collaborazione con 21 scuole secondarie della Calabria. Gennaro Calabrese che per l’occasione ha girato un video insieme ai ragazzi, per far comprendere, tra il serio ed il faceto com’è nel suo stile, la dimensione importante dell’espressione del voto in un momento delicato che vede tanti, tra giovani e non, non tenere nella dovuta importanza della politica.

«Se qualcuno si disinnamora della politica la responsabilità sta a metà. Per questo i ragazzi vanno sensibilizzati e aiutati a capire che tutto ciò che li circonda dipende da loro, da chi sceglie, e che  stare a casa, non votare, scarabocchiare la scheda elettorale non serve a scegliere ma serve a farsi scegliere dagli altri. Per questo ho sposato con piacere il progetto: la scelta civica di andare a votare e con un pizzico di ironia abbiamo cercato di stimolare i ragazzi che si accingono a farlo- e infine – complimenti ai ragazzi che hanno partecipato al video perchè non hanno avuto bisogno di linee guida e sono stati straordinari».

top