martedì,Gennaio 25 2022

Marina di San Lorenzo di nuovo senz’acqua, Fiamma Tricolore: «Ancora emergenza idrica per guasti alla rete»

Il Movimento ha invitato l’amministrazione commissariale e la Sorical ad intervenire al più presto «per evitare ai cittadini laurentini una nuova stagione estiva in stato di emergenza assoluta»

Marina di San Lorenzo di nuovo senz’acqua, Fiamma Tricolore: «Ancora emergenza idrica per guasti alla rete»

«Nella speranza che qualcuno prima o poi provi un minimo di vergogna, e per la stessa scappi a migliaia di chilometri di distanza da San Lorenzo, siamo qui a segnalare per l’ennesima volta il problema della mancanza dell’acqua nelle case degli abitanti della frazione Marina». Il Gruppo Fiamma Tricolore per San Lorenzo denuncia così la mancanza d’acqua che si registra da tempo a San Lorenzo.

«Dopo quanto avvenuto alla condotta Sorical ricadente nel territorio di Condofuri nel mese di novembre – continua – che ha lasciato il centro senza acqua per giorni, le festività natalizie sono state rovinate dall’ennesimo guasto che ha condizionato la vita delle famiglie residenti in via Trinità e limitrofe ed ha impedito l’arrivo del prezioso liquido all’utenza risultata più numerosa, per via della presenza di molte seconde case, nei giorni tra Natale e l’Epifania.

Nemmeno il tempo per esultare l’appena riparato guasto, dopo giorni e giorni di disservizio, che ecco l’ennesima segnalazione della mancanza d’acqua: da 72 ore nuovamente a secco i rubinetti. E’ stato così per l’impegno del volontario della protezione civile Salvatore Natoli, a cui va il nostro sentito ringraziamento per l’opera di costante presenza sul territorio, che si è potuta individuare e segnalare una copiosissima perdita del prezioso liquido dalla condotta che attraversa il ponte sulla SS 106 del torrente Melito e che ha causato la perdita di pressione nella rete.

Tutto ciò accade il giorno dopo la notizia che meno dell’1% sono i fondi destinati alla Calabria dei 4 miliardi di euro del PNRR per la gestione dell’acqua nel nostro paese. Invitiamo già da ora l’amministrazione commissariale e la Sorical ad intervenire al più presto per evitare ai cittadini laurentini una nuova stagione estiva in stato di emergenza assoluta come quella appena trascorsa che ha costretto alla sete le case dei borghi di San Lorenzo e San Pantaleone».

top