venerdì,Luglio 19 2024

Reggio, il Comune accanto alle famiglie con persone affette da autismo

Dal prossimo 2 ottobre sarà possibile presentare le domande di contributo economico. L'assessore al Welfare Demetrio Delfino: «Su temi così delicati e complessi, noi ci siamo e ci saremo sempre»

Reggio, il Comune accanto alle famiglie con persone affette da autismo

«A partire dalle ore 9:00 del prossimo 2 ottobre e fino alle 12:00 del successivo giorno 17, si potranno presentare le richieste per l’ottenimento di un contributo economico a copertura, totale o parziale, dei costi sostenuti dai nuclei familiari in cui sono presenti persone con disturbi dello spettro autistico per la fruizione di servizi che applicano metodi educativi/comportamentali riconosciuti dall’Istituto Superiore di Sanità ed erogati da operatori specializzati». Lo rende noto l’assessore comunale alle Politiche sociali, Demetrio Delfino, fornendo i dettagli sulle modalità di richiesta dei finanziamenti: «Il modello di domanda, da inviare a partire dal 2 ottobre, si può scaricare dal link https://www.reggiocal.it/Notizie/Details/4110 ed una volta compilato in ogni sua parte, dovrà essere presentato attraverso la piattaforma telematica dedicata entro i termini previsti dall’avviso. Ogni ulteriore informazione o chiarimento sarà facilmente consultabile sulla stessa pagina web». 

«Questa iniziativa – ha spiegato Demetrio Delfino – rientra fra quelle inserite nel progetto regionale “Includi Calabria” ed è un’ulteriore misura che il Comune promuove a favore delle persone e delle famiglie in difficoltà. Uno spirito che risponde appieno alle linee di mandato del sindaco Giuseppe Falcomatà e che ci spinge a lavorare al fianco dei cittadini in una prospettiva d’inclusione e solidarietà affinché nessuno possa mai restare indietro».

«In questo caso – ha concluso l’assessore al Welfare – il nostro impegno è diretto ad offrire servizi sempre più orientati alle specifiche esigenze dei singoli per migliorare la qualità della vita di minori e adulti affetti dallo spettro autistico e delle loro famiglie. Chiunque merita un’esistenza quanto più serena possibile ed anche un semplice contributo economico può servire da aiuto. Con questa iniziativa vogliamo ribadire che, su temi delicati e complessi, noi ci siamo e ci saremo sempre».

Articoli correlati

top