Farmacia del borgo trasferita, cittadini in subbuglio a Grotteria

Braccio di ferro tra l'Amministrazione comunale e i proprietari della struttura. Presto un nuovo incontro per trovare una soluzione
Braccio di ferro tra l'Amministrazione comunale e i proprietari della struttura. Presto un nuovo incontro per trovare una soluzione

Prosegue ormai da giorni il braccio di ferro tra l’Amministrazione Comunale di Grotteria, guidata dal sindaco Vincenzo Loiero, e i proprietari della farmacia cittadina, decisi a trasferire l’attività nella frazione marina del piccolo centro della vallata del Torbido, nella Locride. All’origine della soppressione del servizio ci sarebbero difficoltà di natura economica, dovute a un calo della popolazione nel borgo, che non consentirebbe di coprire le spese. I cittadini non ci stanno e chiedono a gran voce il mantenimento della struttura. Un concetto ribadito anche dal primo cittadino nel corso di un incontro pubblico sul tema. «Da parte nostra non c’è alcuna intenzione di lasciare i residenti senza farmacia» ha affermato Loiero. Un compromesso potrebbe essere rappresentato dall’installazione di un dispensario, aperto quattro giorni alla settimana. Le trattative però proseguono e in un prossimo incontro Comune e proprietà cercheranno di trovare una soluzione per scongiurare il trasferimento, fissato per il prossimo 11 novembre.