“Corde libere e balocchi”, successo per l’iniziativa della Metrocity

La manifestazione organizzata dalla commissione Pari Opportunità della Città Metropolitana ha coinvolto l'intero centro cittadino
La manifestazione organizzata dalla commissione Pari Opportunità della Città Metropolitana ha coinvolto l'intero centro cittadino

Grande successo dell’Iniziativa “Corde Libere e balocchi” promossa e curata dalla Commissione Pari Opportunità della Città Metropolitana. Un cumulo di giocattoli, moltissimi nuovi e consegnati ancora chiusi nelle confezioni originali, ha riempito il gazebo allestito per la raccolta nel pieno centro cittadino.

«Inesprimibile la gioia di noi tutte, componenti della Cpo – si legge in una nota – nel vedere arrivare ogni minuto persone cariche di sacchi pieni di doni, un contributo di enorme generosità da parte della popolazione verso questa azione benefica nei confronti di tanti minori inseriti in contesti familiari e sociali svantaggiati. Esprimiamo formali ringraziamenti al gruppo di catechismo Emmaus IV Parrocchia Santa Maria delle Grazie di Lazzaro, all’Associazione Udicon-Unione per la difesa dei consumatori, Alla Caritas di Reggio Calabria, al Club Inner Weel Reggio Calabria, all’Associazione Civitas Solis Locri, all’Istituto Comprensivo “M.Bello- G. Pedull -Agnana Siderno”, a Studio Formazione e Lavoro “Ardea” Reggio Calabria, alle tante altre associazioni che ci hanno ieri raggiunto e agli innumerevoli cittadini che hanno reso possibile questo meraviglioso momento di autentica solidarietà. Si ringraziano altresì per l’aiuto tecnico i professionisti Marcello Alampi e Francesca Laurendi. Onorate di avere avuto accanto in questo straordinario progetto per il sociale il gruppo strumentale “Corde Libere” magistralmente diretto dal maestro Alessandro Calcaramo, musicisti premiati con lunghi applausi per aver fatto fare agli astanti un un prodigioso viaggio sensoriale nel solco della musica classica, la musica irandese, la musica napoletana, quella basiliana e splendide sonorità legate alle più grandi tradizioni del mondo. Apprezzata e coinvolgente la partecipazione dello scrittore poeta Nanni Barbaro. Fiere e contente di avere cooperato con l’Associazione Abakhi il cui importante impegno sarà adesso quello di mettere nelle mani di tantissimi bambini i doni raccolti. Le fotografie parlino da sole di ciò che ieri è stata la nostra città, quello che può continuare ad essere per la secolare e inattaccabile cultura d’amore e fratellanza che da sempre la rappresenta».