Trasporti, tempo di auguri per Atam. Da gennaio 15 nuovi bus

Alle tradizionali iniziative natalizie organizzate dalla municipalizzata anche il primo cittadino Falcomatà e l'assessore Marino
Alle tradizionali iniziative natalizie organizzate dalla municipalizzata anche il primo cittadino Falcomatà e l'assessore Marino

Il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà è salito a bordo dei nuovi 15 bus Atam di ultima generazione ed ha preso parte alle consuete iniziative natalizie organizzate dalla municipalizzata per i dipendenti e le loro famiglie. Dopo la funzione religiosa, nella sede di Largo Botteghelle, l’inquilino di Palazzo san Giorgio, insieme all’assessore ai Trasporti Giuseppe Marino ed all’amministratore unico Atam Francesco Perrelli, ha consegnato un riconoscimento a quanti sono al termine della loro corsa professionale, andando in pensione già dal primo gennaio, ed a coloro che si sono distinti durante il servizio nel 2019. Un omaggio, poi, è stato riservato ai figli dei dipendenti che hanno passato un pomeriggio in allegria nel piccolo parco giochi allestito nei locali dell’azienda.
Insomma, una ricorrenza che si rinnova di anno in anno e segna la concreta vicinanza, gratitudine e fiducia che l’Ente ripone nei confronti di quanti, quotidianamente, fra le strade della città e gli uffici della municipalizzata del trasporto pubblico, contribuiscono a rendere un servizio indispensabile per ogni reggino. Superati gli anni bui, quando Atam rischiava il tracollo, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha invitato tutti a guardare con forte ottimismo al prossimo futuro: «Non dimenticheremo mai gli sforzi protratti per salvare e rilanciare un’azienda affogata dai debiti, per la quale la Procura della Repubblica aveva chiesto il fallimento ed il baratro sembrava ormai ad un passo. Adesso, invece, la società vive uno dei momenti migliori e più floridi della sua lunga storia e questo è merito di una gestione oculata e di scelte precise dell’amministrazione». Così, questo Natale, Atam troverà sotto il proprio albero anche nuovi mezzi e nuove assunzioni. Questo pomeriggio, quindi, è servito a benedire i 15 nuovi bus, primo lotto di una flotta più consistente che si amplierà già da fine gennaio, ed i dieci scuola bus recentemente acquistati e pronti ad essere messi su strada. Presto, ulteriori 20 mini bus riusciranno a raggiungere persino le frazioni collinari e le zone più impervie del territorio. In tutto, fra consegnati e in fase di consegna, sono 77 i mezzi che andranno ad ampliare e sostituire il parco macchine che, adesso, è in assoluto il più giovane d’Italia.
«Siamo di fronte ad un’azienda in salute – ha spiegato il sindaco Giuseppe Falcomatà – capace di investire in tecnologia e forza lavoro. Sono stati fatti moltissimi passi in avanti e, per questo motivo, ringrazio l’amministratore unico Francesco Perrelli, il management al completo, l’assessore ai Trasporti Giuseppe Marino e soprattutto i lavoratori che, con abnegazione, spirito d’appartenenza ed una buona dose di pazienza hanno saputo resistere alla crisi uscendo più forti e determinati di prima. Atam non è una semplice azienda. Atam è la città”.