sabato,Ottobre 31 2020

Scuola, approvato il piano di diritto allo studio. L’annuncio di Castorina

Il delegato al Bilancio e all'Istruzione della Metrocity: «Più certezze ai giovani studenti metropolitani»

Scuola, approvato il piano di diritto allo studio. L’annuncio di Castorina

«In un momento cosi difficile per la vita di tutti noi, essere riusciti ad approvare il piano di interventi in materia di diritto allo studio per l’anno scolastico 19/20, deliberando quasi  una spesa vicina ad un milione e mezzo di euro e recuperando le economie degli anni precedenti di intesa con la Regione Calabria, rappresenta un passo importante per la reale e concreta risoluzione dei problemi che a più riprese le scuole, il corpo docenti e quello studentesco ci hanno sottoposto».

A dirlo è il delegato al Bilancio ed alla Istruzione, Università e Ricerca  della Città Metropolitana Antonino Castorina. «Grazie a queste somme – prosegue Castorina – riusciremo a contribuire a  parte delle richieste avanzate dai comuni in materia di diritto allo studio e vagliate dal settore Istruzione e Formazione guidato da Francesco Macheda e supportato da tutto il staff Diritto allo Studio composto da Francesca Mangiola, Giusy Greco e Paolo Caracciolo con interventi  come il servizio mensa, il servizio Bus e il servizio per l’integrazione scolastica di circa 902 alunni».

«Una cospicua parte andrà a coprire le spese per l’acquisto di attrezzature specialistiche per la didattica speciale, per l’acquisto di nuovi scuolabus per 7 comuni dell’area metropolitana che ne hanno fatto richiesta, e non per ultimo anche i costi per garantire un servizio residenziale gratuito agli ospiti dei convitti di Reggio, Locri e Palmi».

«Aver messo un nuovo punto alle esigenze dei docenti e degli alunni – afferma Castorina – evidenzia ulteriormente la sensibilità con cui il settore 5 della Metrocity e l’amministrazione Metropolitana guidata dal sindaco Falcomatà, intendono contribuire a risolvere  le problematiche degli istituti scolastici che rappresentano il primo luogo di formazione per i nostri giovani studenti».

«Una azione complessiva che porterà più certezze ai giovani studenti metropolitani e ai loro insegnanti e dirigenti del primo ciclo – conclude Castorina – che grazie al lavoro svolto ogni giorno formano quella che sarà la classe dirigente di domani».