venerdì,Novembre 27 2020

Morte Calarco, il cordoglio di Falcomatà: «Un fulmine sulle nostre coscienze»

Il messaggio del sindaco metropolitano ai familiari dell'assessore rosarnese scomparso: «Il Covid nemico invisibile e silenzioso»

Morte Calarco, il cordoglio di Falcomatà: «Un fulmine sulle nostre coscienze»

«La morte di Pasquale Calarco, assessore comunale a Rosarno, è un dramma che colpisce una famiglia ed un fulmine che si abbatte sulle nostre coscienze. In poco tempo, il Coronavirus ha ucciso un uomo pieno di vita, amorevole, che con impegno, passione e tenacia aveva sposato la causa dei cittadini rosarnesi». È quanto dichiara il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, esprimendo il suo cordoglio per la scomparsa dell’Assessore comunale di Rosarmo Pasquale Calarco, morto a causa delle conseguenze del Covid.

«Questo maledetto virus continua a colpire nella nostra comunità – ha aggiunto il sindaco – è in mezzo a noi e non risparmia nessuno. A Pasquale ed a tutte le vittime della pandemia, dobbiamo il nostro impegno affinché si possa arginare l’avanzata di un nemico invisibile e silenzioso che sta seminando morte e disperazione in molte case. In questo momento così doloroso, il mio pensiero è per i cari di Pasquale Calarco, per i suoi amici, per il sindaco Giuseppe Idà e per tutti i cittadini di Rosarno».

«Ai calabresi, ai reggini, dico di continuare ad usare le mascherine ed a rispettare le regole, con molta attenzione e senso di responsabilità. Nessuno è immune da simili tragedie. Non dimentichiamo mai che per gli altri, gli altri siamo noi».