lunedì,Giugno 27 2022

Locri, la “maggioranza critica”: «Ok le scuole aperte, ma garantire sicurezza»

I consiglieri dissidenti Sainato, Sofia e Baldessarro pungono il sindaco: «Si sarebbe potuto attendere qualche settimana e agire con scrupolo doveroso»

Locri, la “maggioranza critica”: «Ok le scuole aperte, ma garantire sicurezza»

I consiglieri comunali di Locri Raffaele Sainato, Anna Baldessarro e Anna Sofia si esprimono favorevolmentessull’apertura delle scuole della città di oggi, come comunicato dal dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo statale De Amicis Maresca e dal Sindaco, ma, sottolineano al contempo, la necessità di garantire la massima sicurezza e la sanificazione dei locali che saranno frequentati dagli studenti.

«Si nutrono molte preoccupazioni – sottolineano i consiglieri comunali – circa la tranquillità del rientro a scuola dei piccoli alunni dell’Infanzia e dei giovani studenti delle medie e delle primarie, proprio a pochi giorni dal Natale, soprattutto in questo periodo caratterizzato, purtroppo, in ambito locale dai numerosi contagi. Si sarebbe potuto attendere qualche settimana e agire con scrupolo doveroso, sanificando le scuole e facendo rientrare i ragazzi subito dopo l’Epifania. Non si è infatti potuto procedere in così poco tempo a metodi di sanificazione congruenti a quanto previsto dai protocolli ministeriali per la prevenzione della Covid19».

«Procedure certamente costose – ammettono i consiglieri Sainato, Sofia e Baldassarro – cui il Comune avrebbe dovuto contribuire in ogni caso, magari facendovi fronte con prelievi dal fondi di riserva o ancora con fondi ministeriali per la gestione della Pandemia, ovvero anche tramite il risparmio di spesa su azioni non indispensabili per il periodo; azioni che – rimarcano i consiglieri – si stanno affrontando come se ci si trovasse in una fase di normale amministrazione prenatalizia».

Articoli correlati

top