domenica,Giugno 26 2022

Scritte sui muri a Reggio Calabria, Articolo Uno: «Orrore contro la libertà delle donne»

Il movimento politico: «Si cancelli subito questo miserabile attacco alle istituzioni e ai diritti dei cittadini»

Scritte sui muri a Reggio Calabria, Articolo Uno: «Orrore contro la libertà delle donne»

«Appare sui muri di Reggio così come in altre città del Paese un manifesto che chiede alle donne se mai prenderebbero un veleno riferendosi alla pillola RU486, un veleno secondo Provita&Famiglia che oltre a danneggiare la donna sarebbe il frutto della sua decisione di “uccidere” quello che si porta in seno». A denunciarlo è la sezione reggina di Articolo Uno.

«La donna è colpevole, comunque, sempre e in ogni caso e non importa se si diffondono falsità, se non si tiene conto delle agenzie del farmaco, di quello che in tutta Europa viene considerato assolutamente non pericoloso e non abortivo. Il corpo delle donne appartiene alle donne, l’autodeterminazione delle donne non può essere messa in discussione, si cancelli subito questo miserabile attacco alle donne, alle Istituzioni e ai diritti di tutti i cittadini».

Articoli correlati

top