giovedì,Ottobre 21 2021

Locri, il direttore del museo va in pensione. Gli auguri del Comune

Il commiato del sindaco Calabrese: «È un punto di riferimento per la cultura della nostra Regione»

Locri, il direttore del museo va in pensione. Gli auguri del Comune

Il sindaco Giovanni Calabrese e tutta l’Amministrazione comunale esprimono i più sinceri auguri per il meritato traguardo della pensione della dottoressa archeologa Rossella Agostino, direttrice dei Musei e Parco archeologico di Locri, che la vede dal 1° febbraio in congedo dal suo percorso lavorativo come funzionario dello Stato.

«La ringrazio – afferma il sindaco Calabrese, indirizzandole una lettera di ringraziamento e commiato – per il saluto sincero riservatoci in questi giorni, rinnovando a Lei la nostra stima ed esprimendo gratitudine per quanto realizzato insieme in questi anni».

«La passione, l’amore per la cultura, l’instancabile volontà di rendere importante il nostro territorio, nonché l’impegno a valorizzare il patrimonio artistico culturale, l’hanno resa, in questi anni di intenso lavoro, e continueranno a renderLa, un punto di riferimento per la cultura della nostra Regione. Sono stati molti i progetti realizzati insieme, non sono mancati momenti di confronto e dialogo, sempre con l’ottica di perseguire insieme il bene della collettività per accrescere, giorno dopo giorno, il patrimonio di cui la nostra zona gode. Tra tutti – ricorda il primo cittadino locrese- l’ambito traguardo, raggiunto grazie alla sua dedizione e tenacia, con l’ apertura del Museo archeologico del territorio a Palazzo Nieddu del Rio, che ha segnato un momento storico ed ha permesso di poter arricchire la nostra città».

«La nostra terra merita molto e la sua abnegazione, il suo sapere e il lavoro di archeologa, hanno dimostrato quanto questo territorio possa essere considerato, ed è stato considerato, patrimonio inestimabile».

«La dottoressa Agostino- dicono dal Palazzo di Città- ha saputo valorizzare i luoghi della cultura, rendere i musei spazi aperti e frequentati da tutti, andare alla ricerca di nuove idee, formare guide ed esperti del settore, avvicinare le comunità, i cittadini, grandi e piccoli, al bello e alla cultura, collaborare con le agenzie del territorio, con le scuole e con associazioni culturali, rapportarsi con le Istituzioni. È stata una guida valida sul territorio ed ha saputo far comprendere il vero valore della storia culturale ed artistica della nostra Locride».

Il sindaco Calabrese, l’assessore alla cultura Domenica Bumbaca e tutta la Giunta danno il benvenuto alla nuova direttrice Elena Rita Trunfio, sperando di poter incontrarla presto e proseguire il cammino già intrapreso dalla Agostino e dalla sua eccellente squadra.

Articoli correlati

top