venerdì,Ottobre 22 2021

Il reggino Gennaro Cortese a 71 anni ha conseguito ieri la sesta laurea

Una vita dedicata al lavoro e allo studio per l’ex dirigente Telecom. L’obiettivo per il futuro? Godersi i sei nipoti

Il reggino Gennaro Cortese a 71 anni ha conseguito ieri la sesta laurea

Alla soglia dei 71 anni, il reggino Gennaro Cortese, ha registrato un notevole record, quello di aver conseguito, proprio ieri, la sesta laurea. L’ultima “fatica” gli ha permesso di diventare dottore in “Sociologia e ricerca sociale”, con una tesi sulla comunicazione politica e il ruolo dei social media, conseguita all’Università degli studi di Messina, con la relatrice Milena Meo. Cortese, già dirigente Telecom e presidente del Coordinamento quadri Telecom per Calabria e Sicilia, oltre ad essere un giornalista pubblicista, ricopre il ruolo di presidente della sezione provinciale dell’Associazione combattentistica nazionale del fante.

È anche un rotariano ed ha ricoperto il ruolo di presidente nell’anno del centenario. Nel 2020 ha ricevuto il San Giorgio d’oro dalla Città metropolitana di Reggio Calabria. Da giovane è stato un atleta in varie discipline. Il suo viaggio nel mondo della conoscenza è nato quasi per caso, a seguito di una “sfida” con sé stesso, avendo voluto dimostrare che non è mai troppo tardi per realizzare le cose che si desiderano. Cortese non potendo intraprendere gli studi universitari dopo il diploma, è partito come tanti giovani, alla volta di Milano, con la sua valigia di cartone verde (che ancora conserva) per lavorare in fabbrica e rimanervi fino alla chiamata per il servizio militare svolto come Ufficiale dell’Esercito.​

Apparentemente una corsa impari, ma che alla distanza Cortese è riuscito, con resilienza, a stravincere. Attraverso le 6 tesi ha cercato di offrire nel suo piccolo un contributo al miglioramento di tanti aspetti del vissuto sociale che richiedono maggiore attenzione dalla comunità civile e dalle istituzioni. Le sei lauree, tutte conseguite all’Università degli Studi di Messina, offrono uno spaccato multidisciplinare partendo da Scienze della comunicazione, con una tesi su “Comunicazione metropolitana: il caso ReggioTv – nascita”; a Teorie della comunicazione e dei linguaggi su “La radio e i giovani. Indagine in un gruppo di giovani ascoltatori nell’area metropolitana dello Stretto”.

Cortese ha affrontato argomenti d’attualità con un elaborato dal titolo “Tanti pungoli per avere una buona sanità” a completamento del corso di laurea in Scienze cognitive. Ma il desiderio di conoscenza lo ha condotto a trattare tematiche delicate come “Bullismo, un gioco pericoloso” in Scienze pedagogiche; laurea in Filosofia contemporanea su “Sigmund Freud, la psicoanalisi”, dove Cortese ha analizzato la sessualità nelle varie fasi della vita, dal complesso di Edipo alle conseguenze psichiche delle differenze anatomiche tra i sessi, bisessualità e deviazioni.

L’ultima laurea tratta invece la comunicazione di massa, la comunicazione politica, i social media strategici nelle campagne elettorali e l’evoluzione della comunicazione politica. Un cammino entusiasmante, che gli ha consentito di arricchire il suo bagaglio culturale. Dopo aver festeggiato la sua sesta laurea dedicata alla sesta nipote, Gennaro Cortese ha lo sguardo proiettato al futuro e, riguardo al futuro, ha già programmato l’impegno più importante, godersi i suoi amabili sei nipoti.

top