lunedì,Giugno 17 2024

Polistena, giornata di orientamento all’Itis con le storie dei vigili del fuoco

All'evento hanno partecipato anche i familiari di Nino Candido, vigile reggino ucciso insieme a due colleghi nella strage di Quargnento, in provincia di Alessandria

Polistena, giornata di orientamento all’Itis con le storie dei vigili del fuoco

Giornata di orientamento scolastico per l’itis Conte Milano di Polistena, in collaborazione con il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco. Dimostrazioni pratiche di intervento, e informazioni sull’accesso alla professione, curati dal personale guidato da Carlo Metelli e dai volontari dell’associazione nazionale del Corpo dei Vigili del Fuoco.

«Secondo i dati nazionali solo il 30% dei nostri interventi – ha detto il comandante Metelli – si riferisce allo spegnimento di incendi. Noi ormai interveniamo ovunque ci sia un pericolo per l’ambiente, gli animali e gli uomini».  È stato il racconto di un mestiere che cambia, quello voluto dal dirigente Franco Mileto. «La preparazione di questi professionisti della sicurezza – ha detto – ormai spazia in tanti campi molti dei quali coincidono con quelli trattati in questa scuola, dall’informatica alla comunicazione, dall’ingegneria all’ambiente».  

Informazioni e suggerimenti, da un territorio che ancora non ha dimenticato il dramma dell’estate scorsa – e il lavoro prezioso dei vigili nel vicino Aspromonte divorato dalle fiamme – spunti per migliorare un sistema antincendio regionale, quello dei canadair, che fa acqua da tutte le parti. «È un vulnus – ha dichiarato il senatore Fabio Auddino a margine dell’incontro – e dobbiamo impegnarci per fare in modo che questi mezzi, che appartengono allo Stato, possano essere guidati da personale dell’aeronautica o dei vigili del fuoco, comunque non appannaggio di società private».

All’evento hanno partecipato anche i familiari di Nino Candido, vigile reggino ucciso insieme a due colleghi nella strage di Quargnento, in provincia di Alessandria e il padre, che aveva prestato servizio nel distaccamento di Polistena, insieme con la moglie e la figlia, ha avuto in dono un quadro del pittore Luciano Tigani.  

top