sabato,Maggio 28 2022

Carceri Reggine, in arrivo 5.000 dispositivi di protezione individuale FFP2

Grazie alla sinergia tra Istituto Nazionale Azzurro, Garante Comunale dei diritti delle Persone Private della Libertà personale e Associazione Don Lorenzo Milani, si potrà dare una risposta significativa e un aiuto concreto all’emergenza sanititaria in atto

Carceri Reggine, in arrivo 5.000 dispositivi di protezione individuale FFP2

Tra le attività svolte nella regione Calabria, guidata dal neo Delegato Avv. Antonello Dugo, l’Istituto Nazionale Azzurro a seguito di interlocuzione con il Garante delle persone private della libertà personale del Comune di Reggio Calabria, ha pensato all’esigenza di protezione dall’emergenza epidemiologica in corso. Tutelare la salute dei detenuti e degli agenti di polizia penitenziaria nei complessi di Arghillà e di Reggio Calabria.

Uno dei problemi evidenziati grazie al servizio svolto sul territorio dal Garante Avv. Giovanna Francesca Russo ha fatto emergere criticità anche per ciò che concerne i dispositivi di protezione.È sulla base di queste argomentazioni e grazie alla sinergia tra il Presidente dell’Associazione Don Lorenzo Milani, Dott. Filippo Pollifroni, il Presidente dell’Istituto Nazionale Azzurro, Cav. Dott. Lorenzo Festicini, il Dott. Fabio Marchetti, Membro I.N.A. (che ha contribuito a far pervenire una parte dei dispositivi di protezione), e il Garante Avv. Giovanna Francesca Russo che si potranno concretamente dare risposte in termini di efficienza e tangibilità dell’operato istituzionale.

Questo è un esempio concreto di quando le Istituzioni, anche di diversa natura, collaborano e si uniscono, riuscendo a rispondere in maniera positiva alle esigenze della comunità. Le istituzioni interessate quotidianamente si battono affinchè vengono garantiti i diritti, adoperandosi concretamente alla risoluzione delle carenze riscontrate che possono ledere la dignità delle persone, soprattutto delle più vulnerabili.La consegna è fissata nei prossimi giorni.

top