sabato,Maggio 28 2022

Reggio, inaugurata la mostra sui 30 anni della Dia. Versace: «Fondamentale far conoscere ai giovani l’impegno dello Stato»

Taglio del nastro a Palazzo "Corrado Alvaro" per l'esposizione che celebra la Direzione Investigativa Antimafia alla presenza del direttore Maurizio Vallone

Reggio, inaugurata la mostra sui 30 anni della Dia. Versace: «Fondamentale far conoscere ai giovani l’impegno dello Stato»

«Per la Città metropolitana di Reggio Calabria è motivo di grande orgoglio e un onore particolare poter ospitare questa bellissima e suggestiva esposizione che celebra i trent’anni della Direzione Investigativa Antimafia. Una realtà importantissima per questo Paese che da anni svolge un ruolo estremamente delicato e imprescindibile nel quadro dell’azione di contrasto alla criminalità organizzata e ai patrimoni illeciti che lo Stato è chiamato a portare avanti ogni giorno». È quanto ha affermato il sindaco f.f. della Città metropolitana Carmelo Versace, a margine della cerimonia di inaugurazione della mostra “Antimafia itinerante” che celebra i trent’anni della Dia, ospitata a Palazzo “Corrado Alvaro” fino al prossimo venerdì.

«Non si tratta solo di ripercorrere il lavoro immane che è stato condotto in tutti questi anni – ha sottolineato il sindaco f.f. Versace – ma anche di compiere un’opera di valorizzazione della memoria collettiva, nel ricordo di quanti hanno pagato con la vita il loro impegno al servizio dello Stato. È un momento solenne e di rilievo nazionale a cui non potevamo che rispondere presente, nella consapevolezza che tale iniziativa abbia anche una fortissima valenza culturale e formativa, investendo sulla scuola e offrendo ai più giovani un nuovo punto di vista rispetto a quanto accade nel nostro Paese e, in particolare, nel nostro territorio per l’affermazione dei diritti e la tutela della legalità. Alla Dia e tutte le donne e agli uomini che operano al suo interno, a quanti si sono prodigati per mettere in piedi questa bellissima manifestazione, – conclude l’inquilino di Palazzo “Alvaro” – va il nostro più sentito ringraziamento rinnovando, nel contempo, il pieno e convinto sostegno della Città metropolitana a iniziative di così alto prestigio e spessore culturale».

top