giovedì,Luglio 18 2024

In bici per raccogliere fondi a favore della nave ResQ, la cooperante Vincenza Lofino ha fatto tappa a Palmi

Ad accoglierla il sindaco Ranuccio e Enzo Infantino. Dopo la sosta calabrese la donna è ripartita verso la Puglia

In bici per raccogliere fondi a favore della nave ResQ, la cooperante Vincenza Lofino ha fatto tappa a Palmi

Ha fatto sosta a Palmi Vincenza Lofino, la cooperante internazionale partita dalla Tunisia in bicicletta e diretta a Milano per una raccolta fondi a favore della nave ResQ. Ad accoglierla Enzo Infantino, che l’anno scorso aveva creato un evento di sensibilizzazione che oggi ha portato alla formazione di “un equipaggio di terra calabrese” che segue la preparazione di una terza missione per il salvataggio al centro del Mediterraneo.

Proseguendo in un sostegno che aveva assicurato già lo scorso anno, anche il sindaco Giuseppe Ranuccio ha voluto accogliere la volontaria umanitaria che percorrerà oltre 3mila km «per far capire che questa nave è di tutti e tutti possono aiutarla».  La ResQ, attualmente ormeggiata nel porto di Siracusa, conta tra i suoi sostenitori anche l’ex magistrato Gherardo Colombo, e l’obiettivo dichiarato da Infantino è quello di «fare conoscere sempre di più questa realtà, in modo che ci siano più missioni e quindi più salvataggi».

Lofino, dopo aver pernottato a Palmi, è ripartita verso la Puglia dopo aver illustrato le modalità di sottoscrizione delle donazioni – tramite il crowfounding attivato, accessibile anche tramite i suoi canali social, dicendosi convinta che «la giusta attenzione che in questa fase viene riservata ai profughi prodotti dall’invasione russa, non deve far dimenticare che ci sono altri profughi che hanno diritto ad essere soccorsi nel loro viaggio in mare». 

top