mercoledì,Giugno 29 2022

L’arte della cucina gourmet e della pirografia a servizio dell’Hospice reggino

Questa volta la cultura del dono è stata abbracciata dallo Chef calabro Filippo Cogliandro

L’arte della cucina gourmet e della pirografia a servizio dell’Hospice reggino

“Quando il cuore sovrabbonda, le opere sovrabbondano”, mutuando le parole pronunciate da Don G. Polimeni – componene del CdA della Fondazione VdS – emerge il leitmotiv dell’Hospice Day 2022 dello scorso 18 giugno, realizzato nell’ambito dello “SpazioCultura…la Cultura che cura” all’interno dell’hospice reggino, all’insegna dell’allegria e della spensieratezza.

«Finalmente dopo due lunghi anni di pandemia, grazie ad un intenso lavoro di squadra, l’Hospice riapre le porte alla cittadinanza, con l’Open Day – dichiara Francesca Arvino, Psicologa e Psicoterapeuta, ideatrice e responsabile dello “SpazioCultura…la Cultura che Cura” – una giornata in cui si continua a celebrare la vita con un tripudio di musica melodiosa e di raffinati sapori culinari, che hanno fatto da cornice alla ripresa del tanto atteso servizio di volontariato».

Lo sa bene il Dottor Trapani Lombardo – Presidente della Fondazione VdS – che nel suo intervento ha voluto sottolineare proprio il ruolo fondamentale che il volontariato svolge da anni per la struttura reggina. Volontari in cure palliative che donano il loro cuore ed il loro tempo, guidati dall’instancabile Nicola Saggese, e volontari dell’hospice che decidono di mettere a servizio degli Ospiti e dei loro cari il proprio talento e la propria arte.

Questa volta la feconda cultura del dono è stata abbracciata dallo Chef calabro Filippo Cogliandro – del Ristorante reggino “L’A Gourmet L’Accademia” – che ha accettato con slancio l’invito di cucinare personalmente per gli Ospiti, i familiari e gli operatori di cura, inaugurando il piano ad induzione acquistato con i proventi della raccolta #iostoconlhospice di Angelita Racco, alla quale ancora una volta la DS Ines Barbera ha rivolto, a nome di tutta la Fondazione VdS, la profonda gratitudine per l’incessante supporto alla sensibilizzazione alla filosofia delle CP sul territorio reggino. Lo Chef ha sapientemente elaborato un piatto, che passerà agli annali come “Riso Via delle Stelle”, preparato con le migliori materie prime a Km 0: riso Carnaroli di Sibari, zafferano di Motta San Giovanni, Topinambur di Vinco, pistacchio e bergamotto. Ai presenti lo Chef ha fatto dono di un delicato viaggio gastronomico, conclusosi con la degustazione della deliziosa torta al bergamotto offerta dal Maestro Angelo Musolino e dalla moglie Mariuccia della pasticceria “La Mimosa”, su una tavola bandita e abbellita con le decorazioni by Francesco Calabrò di “Petali, Fiori e Forme”.

Ma l’anima dell’Hospice Day 2022 è stata doppia: ad un anno dalla nascita, l’artigiana e artista Alessia Genua ha fortemente voluto festeggiare con la squadra Hospice il primo anniversario della sua “Pirografia del cuore”, un progetto di artigianato fatto di “incisioni che lasciano il segno”, con la donazione di materiale sanitario acquistato con il ricavato delle creazioni commissionate nel periodo di Natale e della targa ricordo contenente i nomi di tutti coloro che hanno contribuito ad aiutare la realtà hospice. La mattinata si è conclusa con il ritiro del premio appositamente pirografato per la partecipazione al concorso fotografico amatoriale “Cuore di mamma” da parte di Francesca Buda e, a seguire, con la piantumazione di un albero di mandorlo nel giardino dell’Hospice grazie al prezioso aiuto del piccolo Andrea e in presenza della dssa Dominella Quagliata, uno dei Consiglieri della Fondazione VdS.

I momenti più salienti dell’Open Day, catturati dalla diretta fb sotto l’estrosa regia di Cristina Caridi, referente dello SpazioMusicale, sono stati accompagnati dalla performance canora di Alessia Genua e Francesca Borrello, accompagnate dal talentuoso chitarrista Giuseppe Gambardelli. Le dolci melodie dei giovani artisti si sono anche “intrecciate” nelle camere degli ospiti della struttura portando in ogni stanza una ventata di allegria e serenità, facendo loro omaggio degli straordinari cupcake realizzati da Daniela Folinazzo

La buona riuscita dell’evento è stata garantita dallo sforzo comune di tutti i Volontari dell’OdV “Amici dell’Hospice di Reggio Calabria”, delle Coordinatrici infermieristiche – Iolanda Mercuri, Miriam Casuscelli, Rita Gatto – degli OSS, degli Infermieri e di tutti gli Operatori dell’Equipe che si sono generosamente messi a disposizione. 

top